Scuola

Maturità 2021, si inizia oggi con maxi orale: quasi 500mila maturandi coinvolti

Maturità 2021
A partire da oggi, giovani maturandi sosterranno il proprio esame di Stato in presenza, affrontando un lungo e maxi orale. Ecco come è strutturata la prova.

Iniziano oggi gli esami per la maturità 2021: non ci saranno le tradizionali prove scritte, ma solo un maxi orale diviso in 4 parti con la durata di un’ora circa. Il programma è stato definito già da mesi dal Ministero dell’Istruzione: gli studenti saranno coinvolti solo in un orale presenziale, la commissione è composta da soli docenti interni, ad esclusione del Presidente, che sarà esterno, mentre l’esame sarà valutato in centesimi.

Oggi saranno impegnate circa 13mila commissioni che giudicheranno circa 500mila studenti.  Nella giornata di ieri, i docenti si sono riuniti per stabilire il calendario degli orali a partire dalla lettera alfabetica estratta, tenendo conto che il numero massimo di candidati da interrogare è pari a cinque. L’ammissione è valutata dal consiglio di classe, mentre la partecipazione all’Invalsi e il completamento delle ore di PCTO non saranno requisiti obbligatori.

Struttura prova orale

L’interrogazione inizia con la discussione di un elaborato scritto, il cui argomento dipende dai vari indirizzi di studio e che lo studente deve aver consegnato entro il 31 maggio. Successivamente arriva la prova di italiano che consiste nella discussione di un testo di lingua o letteratura inerente al programma svolto durante l’anno, mentre nella terza fase viene richiesta l’analisi di materiali come un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto scelti dalla commissione e relativi a diverse materie. Il colloquio termina con l’esposizione dell’esperienza svolta nei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

Durante il colloquio la commissione terrà conto del cosiddetto curriculum dello studente, un documento che assieme al percorso scolastico presenta le attività effettuate in altri ambiti, anche extrascolastici, come sport, musica, volontariato e attività culturali. Tuttavia quest’ultimo non avrà incidenza sulla votazione finale.

Crediti e punteggi

Come accennato prima, la votazione sarà in centesimi, a cui è possibile aggiungere la lode. Il colloquio orale avrà una valutazione massima di 40 punti, mentre i crediti del triennio finale di studi sono stati ricalibrati e, se conseguiti per intero, possono arrivare fino a un massimo di 60, di cui 18 per la classe terza, 20 per la classe quarta e 22 per la classe quinta.

Inoltre, la commissione può attribuire fino a 5 punti bonus a studenti meritevoli, che abbiano conseguito il credito scolastico massimo e il punteggio massimo previsto alla prova d’esame.