Attualità

Green pass, via libera dal Garante per la Privacy: come ottenerlo

Green Pass
Green pass autorizzato anche dal Garante per la Privacy. Le modalità in cui lo si potrà richiedere e quando sarà legittimo richiederlo secondo l'Autorità.

Green pass al via anche per il Garante per la Privacy. L’autorità ha dato parere favorevole sullo schema di decreto attuativo che attiva la Piattaforma nazionale-DGC per il rilascio del documento che sostituirà il formato cartaceo. Per il rilascio del green pass si potrà usare l’app Immuni, mentre l’app IO è stata rinviata a causa delle criticità riscontrate.

Green pass: quando serve

Il green pass introdotto col decreto Riaperture è ora previsto, nelle zone gialle, anche per partecipare alle feste in occasione di cerimonie civili e religiose. Il Garante per la Privacy ha già avvertito il governo sulle criticità dell’attuale versione del decreto “Riaperture”, ricorda la necessità di individuare con chiarezza, in sede di conversione in legge del decreto, i casi in cui può essere chiesto all’interessato di esibire la certificazione verde.

Al momento, infatti, proprio per l’indeterminatezza delle circostanze in cui è previsto l’uso, ha spinto alcune regioni e PA a pubblicare ordinanze che ne hanno imposto l’uso anche per scopi ulteriori rispetto a quelli previsti.

Nello specifico, la norma sull’utilizzo del Green Pass dovrà prevedere che le certificazioni possano essere emesse e rilasciate solo attraverso la Piattaforma nazionale-DGC e verificate esclusivamente attraverso l’App VerificaC19. Tale app infatti è l’unico strumento in grado di garantire l’attualità della validità della certificazione verde, in conformità ai principi protezione dei dati personali, garantendo inoltre che i verificatori possano conoscere solo le generalità dell’interessato, senza visualizzare le altre informazioni presenti nella certificazione.

Come ottenere il green pass

L’Autorità si è espressa anche in merito alle modalità con le quali ottenere il green pass. Lo schema prevede che venga messo a disposizione attraverso diversi strumenti digitali. Tra questi, si segnalano:

  • sito web della Piattaforma nazionale-DGC;
  • Fascicolo sanitario elettronico;
  • App Immuni;
  • App IO.

Queste piattaforme, infatti, permetteranno agli utenti di consultare, visualizzare e scaricare le certificazioni. Inoltre gli interessati potranno rivolgersi anche al medico di famiglia e al farmacista per scaricare la certificazione verde.

Per quanto riguarda, infine, l’app da usare per recuperare il green pass, il Garante ha autorizzato l’uso dell’App Immuni, ma ha rinviato l’impiego dell’App IO a causa delle criticità riscontrate in merito alla stessa.

Green pass europeo, ok dal Parlamento: da quando sarà attivo

Rimani aggiornato