Scuola

News concorsi scuola: nuove procedure per l’assunzione di docenti

News-concorsi-scuola
News concorsi scuola: le ultime notizie relative alle nuove procedure da adottare e all'inserimento del nuovo corpus docenti. Ecco tutte le informazioni utili.

News concorsi scuola: ancora non sono state stabilite le procedure di selezione, oltre che l’occupazione dei posti. Ancora i posti non sono stati sbloccati, ma si spera e si ipotizza di un prossimo autunno, oppure entro il 2021, per ricoprire i posti liberi per l’anno scolastico 2021/2022.

I concorsi sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n.34 del 28 marzo 2020. Quattro concorsi, due speciali e due ordinari, sono stati banditi per l’assunzione di personale docente nella copertura di posti vacanti in scuole di ogni ordine e grado.

Al 31 luglio 2020 sono state presentate per la scuola dell’infanzia e primaria quasi 77 mila domande, per la copertura di circa 13 mila posti vacanti; mentre per la scuola secondaria di primo e secondo grado sono state presentate 430 mila domande per una copertura di 33 mila posti disponibili.

News concorsi scuola: quali sono le procedure?

Non ancora note le procedure, il Ministro della funzione Pubblica Brunetta spinge verso una semplificazione di queste, valutando prima i titoli, e poi, a seguire, una prova scritta e una orale. Le procedure dovrebbero essere velocizzate, abbandonando il sistema “carta e penna” per volgersi all’utilizzo di sistemi digitali. Invece, la senatrice Granato torna sul classico, affermando che un concorso già bandito dovrebbe continuare a seguire la procedura prevista.

In base al concorso scelto, le procedure erano distinte. Per docenti d’infanzia e primaria erano previste tre prove:

  • una preselettiva con 50 quesiti a risposta multipla;
  • una prova scritta con due questi a risposta aperta, articolata in tematiche disciplinari, culturali e professionali, e un altro quesito di otto domande a risposta chiusa, per la verifica  e la comprensione di un testo in lingua inglese almeno al livello B2;
  • una terza prova orale per valutare la padronanza delle discipline, la capacità di progettazione didattica efficace, con riferimento alla tecnologia informatica e della comunicazione, per il raggimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

Anche il concorso ordinario secondaria di primo e secondo grado prevede tre prove:

  • una prima prova preselettiva consistente in 60 quesiti a risposta multipla con quattro opzioni di risposta;
  • la seconda prova scritta, distinta per la classe di concorso a cui si fa domanda consistente in uno o tre quesiti relativi alle discipline riguardanti alla classe di concorso; e una seconda parte, con risposte aperte per l’accertamento delle conoscenze e competenze antropo-psico-pedagogiche; e il secondo per l’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche;
  • terza prova orale, con l’accertamento della preparazione del candidato sulle conoscenze delle discipline, la capacità di progettazione didattica.

Concorso ordinario scuola: le ultime novità su bando e preselettiva

Rimani aggiornato