Scuola

News scuola: nuove regole su valutazione e maturità

Scuola
News scuola: nella valutazione degli studenti si dovrà tenere conto delle difficoltà legate alla pandemia e alla didattica a distanza. Novità anche per gli esami di maturità.

News scuola: si dovrà tenere conto del Covid nella valutazione degli studenti. A stabilirlo è una circolare del ministero dell’Istruzione, diffusa qualche giorno fa alle scuole. Nell’ultimo anno, la pandemia ha sconvolto le vite di tutti, e molti sono stati costretti a riadattarsi rapidamente per limitare i danni. Tra questi, ci sono senza dubbio gli studenti di tutte le età. Dai più piccoli agli universitari, le difficoltà non sono state poche.

News scuola: la circolare del ministero

Secondo il Ministero della Salute, la valutazione degli apprendimenti e delle attività svolte in didattica a distanza ha gli stessi effetti delle attività didattiche svolte in presenza ma “è opportuno richiamare l’attenzione sulla necessità che la valutazione degli alunni e degli studenti rifletta la complessità del processo di apprendimento maturato nel contesto dell’attuale emergenza epidemiologica”.

Pertanto, le valutazioni sul raggiungimento degli obiettivi di apprendimento “avverrà in considerazione delle peculiarità delle attività didattiche realizzate, anche in modalità a distanza, e tenendo debito conto delle difficoltà incontrate dagli alunni e dagli studenti in relazione alle situazioni determinate dalla situazione emergenziale”, nell’intero anno scolastico.

News scuola: le regole per la maturità

Nel frattempo, arrivano anche le nuove regole per gli esami di maturità. Quest’ultime dovrebbero essere simili a quelle dello scorso anno: arrivo a scuola 15 minuti prima del previsto e uscita subito dopo aver svolto gli esami, distanza di 2 metri dalla commissione d’esame, utilizzo della mascherina e presenza, al momento del colloquio, di un solo accompagnatore.

I sindacati però hanno avanzato alcune richieste sullo svolgimento degli esami. Tra questi, l’adesione volontaria, per ciascun componente della commissione, candidato o personale impegnato negli esami, di sottoporsi a tampone rapido gratuito, entro le quarantotto ore precedenti dall’inizio dei lavori della commissione o della prova d’esame.

Le stesse regole saranno valide anche per gli studenti di terza media. Il protocollo di sicurezza, tuttavia, non è ancora definitivo ed è probabile che sarà disponibile una versione definitiva a breve.

Rimani aggiornato