News

Coronavirus, in Sicilia 3 nuove zone rosse: scatta proroga per altri Comuni

sicilia comuni zona rossa
ANSA/MASSIMO PERCOSSI
In Sicilia scatta la zona rossa per alcuni Comuni, la proroga delle misure restrittive già in atto per altri. Di seguito, i dettagli dell'ultima ordinanza.
In Sicilia, di fronte ad un numero ancora elevato di contagi da Coronavirus, si istituiscono nuove zone rosse. Le restrizioni in alcuni Comuni dell’Isola, poi, subiscono una proroga.

Palermo e Provincia: la decisione

La provincia di Palermo torna in zona arancione a differenza del capoluogo che, insieme ad altri 22 Comuni, resta in lockdown (fino al 28 aprile): è quanto decretato con l’ultima ordinanza firmata dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

“L’odierna relazione sanitaria dell’Asp di Palermo ha evidenziato un parziale miglioramento dell’andamento della diffusione del contagio nella Provincia palermitana, anche grazie alle misure contenitive adottate con la mia ordinanza di due settimane fa – ha dichiarato Musumeci – . Non si rende necessario, quindi, mantenere la zona rossa per l’intera Provincia”.

Le proroghe

Nello specifico, le misure restrittive resteranno in vigore fino al prossimo 28 aprile per i seguenti Comuni del Palermitano:
  •  Palermo;
  • Bagheria;
  • Casteldaccia;
  • Partinico;
  • Giardinello;
  • Borgetto;
  • San Cipirello;
  • Misilmeri;
  • Baucina;
  • Villafrati;
  • Mezzojuso;
  • Carini;
  • Torretta;
  • Cinisi;
  • Termini Imerese;
  • Lascari;
  • Alimena;
  • Giuliana;
  • Santa Cristina Gela;
  • Piana degli Albanesi;
  • Villabate;
  • Monreale;
  • Belmonte Mezzagno.

Restano in zona rossa fino al 28 aprile anche:

  • Acquaviva Platani, in provincia di Caltanissetta;
  • Lampedusa e Linosa, nell’Agrigentino.

Nuove zone rosse in Sicilia

La lista di Comuni in rosso in Sicilia, inoltre, comprenderà presto ulteriori nomi. Nello specifico, a seguito delle relazioni delle competenti Aziende sanitarie e sentiti i sindaci interessati, dal 24 aprile al 5 maggio compreso vengono istituite zone rosse a:

  • Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento;
  • Gela, nel Nisseno;
  • Randazzo, in provincia di Catania.

Rimani aggiornato