Catania

Coronavirus Catania, a Pasqua più controlli in diverse zone

sicilia zona rossa
Immagine di repertorio.
Pasqua in "zona rossa" per i cittadini catanesi: saranno incrementati i controlli nelle zone del territorio catanese, lo afferma la Prefettura di Catania.

In corrispondenza con le festività Pasquali, severi e rigorosi saranno i controlli che verranno effettuati all’interno di tutto il territorio catanese: questi prenderanno avvio a partire da sabato 3 aprile e proseguiranno fino a lunedì 5.

Ad indicarlo è il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, guidato dal Prefetto Maria Carmela Librizzi, che si avvarrà della presenza delle Forze dell’Ordine locali al fine di garantire equilibrio e ordine all’interno della città di Catania.

A tal proposito va ricordato che, secondo quanto previsto dall’ordinanza Musumeci, nei giorni di Pasqua non sarà possibile uscire dal proprio comune se non per comprovate esigenze di salute o lavoro, sarà consentita una sola visita ad amici e parenti da un massimo di due persone e, soprattutto, sarà vietata la mobilità dalle prime verso le seconde case.

Nello specifico, i controlli saranno rinforzati nella zona urbana e nella zona costiera. In particolare, le località interessate saranno: la zona della scogliera (San Giovanni Li Cuti) e della Plaia. Per di più, per quanto riguarda la zona di San Giovanni Li Cuti, sarà posto un ulteriore divieto ovvero, sarà categoricamente proibita la sosta nel lungomare. Nessuna permanenza, neanche una fermata di breve durata, sarà dunque concessa.

I controlli saranno mirati, inoltre, anche per coloro i quali vorrebbero spostarsi verso le seconde case. Pertanto, le misure di prevenzione saranno estese anche nei comuni della città di Catania. Chiaramente, le misure che verranno adottate saranno studiate e analizzate nell’apposito tavolo tecnico della Questura e prevedranno l’impiego di più personale possibile. Verranno dunque impiegati i mezzi aerei e navali dei carabinieri e della guardia di finanza.

Sono state disposte, infine, misure di contenimento anche per l’aeroporto di Catania. L’obiettivo, è quello di garantire una più vantaggiosa e comoda gestione dei passeggeri in arrivo e in partenza al fine di evitare ogni tipo di assembramento. Saranno intensificate, dunque, le misure di controllo negli scali ferroviari e nelle stazioni. Infine, verranno effettuati anche dei controlli alle persone e alle merci.