Università di Catania

UNICT – Oltre 100 docenti tra i migliori per produttività scientifica al mondo

palazzo centrale catania
Università di Catania, oltre 100 i docenti inseriti tra gli scienziati con più alto livello di produttività scientifica nella prestigiosa classifica del "World's Top 2% Scientist".

Oltre 100 ricercatori e docenti dell’Università di Catania sono stati inseriti nelle classifiche della World’s 2% Top Scientist, stilate annualmente dalla prestigiosa rivista scientifica “Plos Biology”. I dati sono in aumento rispetto agli ultimi due anni, con il numero di studiosi Unict che nel 2019 è più che raddoppiato rispetto ai due anni precedenti.

Le graduatorie tengono conto delle citazioni in tutta la carriera inserite nel database “Scopus” e della produttività scientifica del 2019. La classifica contiene studiosi provenienti da tutto il mondo e vede la presenza degli scienziati con il livello più elevato di produttività scientifica. È stata messa a punto dai ricercatori dell’Università di Stanford negli Stati Uniti ed  è stata recentemente pubblicata nella prestigiosa rivista “Plos Biology”.

Due sono le liste di nominativi elaborate utilizzando le informazioni contenute nel database internazionale “Scopus”, uno dei principali per le aree scientifiche, relative alle citazioni ricevute dalle pubblicazioni sia nell’arco dell’intera carriera fino al 6 maggio 2020, sia nel solo anno 2019. Tali liste sono state prodotte con riferimento a 22 aree scientifiche e 176 sottocategorie, dall’astrofisica alla zoologia, secondo una classificazione del profilo dell’autore ottenuta con avanzate tecniche di machine learning intese a produrre risultati normalizzati e quindi confrontabili tra le diverse aree scientifiche.

L’analisi ha prodotto quindi una lista di 160mila nominativi, selezionati tra 8 milioni (Top 2% Scientists list), di ricercatori che si distinguono a livello mondiale per autorevolezza scientifica definita secondo una metrica che gli autori, proprio a partire dal numero di pubblicazioni e di citazioni nelle relative aree disciplinari, propongono come “standard per tutti gli scienziati e tutte le discipline”.

Nella lista relativa all’intera carriera fino al 2019 sono presenti 45 docenti e ricercatori dell’ateneo, mentre in quella relativa alla produttività scientifica del solo 2019 i nominativi UNICT sono ben 84.

Indipendentemente dalla metodologia seguita, un elemento importante e positivo per l’Università di Catania nasce dal confronto con le analoghe liste prodotte sui dati relativi agli anni 2017 e 2018. È da rilevare, infatti, il notevole incremento del numero dei docenti dell’Ateneo di Catania. A titolo esemplificativo, a fronte dei 17 e 19 nominativi conteggiati a partire dalle citazioni ricevute nell’intera carriera, con riferimento rispettivamente agli anni 2017 e 2018 per i quali le liste riportano complessivamente 2064 e 2282 ricercatori di università italiane, i nominativi di docenti dell’Università di Catania per il 2019 è salito a 45 con un incremento percentuale ben maggiore rispetto al complessivo dei dati nazionali (4008) dello stesso periodo.

Non è la prima volta che i ricercatori Unict vengono inseriti in prestigiose classifiche internazionali. Di qualche tempo fa, la notizie di tre docenti inseriti tra gli esperti dell’Institute for Scientific Information del gruppo Web of Science. 

Rimani aggiornato