Cronaca

Covid, è positivo ma andava in ufficio a ricevere clienti: arrestato

lavoro al pc
Coronavirus Catania. Un uomo ha continuato ad andare a lavoro e a ricevere i suoi clienti nonostante fosse risultato positivo. Arrestato e messo ai domiciliari.

Continuano i casi di positivi incoscienti che mettono a repentaglio la sicurezza degli altri cittadini. Dopo il caso della signora positiva al virus a bordo di un AMT di Catania, arriva il caso di un assicuratore sessantaduenne che riceveva i clienti in ufficio malgrado l’acclarata positività al virus.

Succede a Linguaglossa, in provincia di Catania, dove l’uomo continuava a esercitare la sua attività, incontrando clienti e continuando a fare vita normale nonostante fosse positivo al Covid-19. L’assicuratore è stato arrestato da carabinieri della stazione di Linguaglossa. La Procura di Catania ha disposto i domiciliari per violazione delle norme emanate per il contenimento della pandemia.

L’uomo, che era risultato positivo da alcuni giorni al Covid 19, secondo indagini di militari dell’Arma e della polizia locale, ha continuato a svolgere la propria attività lavorativa, recandosi anche a fare la spesa all’interno di alcuni supermercati. Con questo atteggiamento, secondo la Procura di Catania, avrebbe “messo a repentaglio l’incolumità pubblica, sottoponendo i soggetti terzi con i quali è venuto a contatto e non, a rischio di contrarre il virus”. L’uomo è stato bloccato da carabinieri nella sua sede di lavoro subito dopo aver ricevuto un cliente, che era ignaro della positività del 62enne.