Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi pubblici 2020: i bandi ancora attivi

concorsi pubblici 2020
Concorsi pubblici 2020: ecco a quali bandi è possibile ancora accedere in questo dicembre.

Non manca poi molto alla fine dell’anno eppure c’è ancora tempo per trovare un impiego: tanti i concorsi pubblici 2020 ancora attivi ma in scadenza. Ecco quali.

Concorso Asp Catania

Tra i concorsi pubblici 2020 ancora attivi, spicca quello indetto dall’Asp di Catania. Si ricercano, in particolare, 40 collaboratori amministrativi professionali di categoria D. Per partecipare la domanda d’interesse dovrà essere inoltrata online, nella piattaforma che si trova sul sito della stessa Azienda Sanitaria nella sezione “Bandi di concorso” entro e non oltre il 20 dicembre alle ore 23.59. La selezione avverrà per concorso pubblico, per titoli ed esami.

Questi i requisiti richiesti:

  1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea;
  2. idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – è effettuato, a cura dell’Azienda Sanitaria Provinciale prima dell’immissione in servizio;
  3. diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenze/Scienze Politiche / Economia e Commercio o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale (LS/LM);
  4. non essere stato escluso dall’elettorato attivo, non essere stato dichiarato decaduto da un impiego presso una P.A., non essere stati destituiti da un impiego pubblico per persistente insufficiente rendimento.

Si ricorda che, nel caso in cui le  domande presentate fossero pari o superiori alle 800, l’ASP di Catania si riserverebbe la facoltà di effettuare una preselezione. Il concorso Asp prevede una prova scritta, una orale e una pratica.

Concorso ARPA

L’Agenzia Regionale per l’Ambiente della Sicilia (ARPA) assume i soggetti che dispongono di un diploma o di una laurea. Un nuovo concorso per titoli ed esami è volto al reclutamento di  nuove figure professionali. Si ricercano, in particolare:

  • collaboratore categoria D, n° 3 laureati in Ingegneria industriale o ambientale o Architettura ambientale;
  • collaboratore categoria D, n° 3 laureati in Chimica o Chimica industriale;
  • collaboratore categoria D, n° 3 tecnici della prevenzione;
  • assistente tecnico categoria C, n° 3 diplomati periti (con indirizzo in Chimica, Elettronica, Elettrotecnica, Informatica, Meccanica).

Il termine ultimo per poter presentare la domanda è fissato al 10 dicembre 2020.

Concorso Ministero Giustizia

Tra i concorsi pubblici 2020 che rappresentano ancora un’ottima opportunità lavorativa, troviamo quello (per titoli ed esame orale) indetto  su base distrettuale e volto al reclutamento di direttori per il Ministero della Giustizia.

In particolare, si ricercano 400 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di direttore (da inquadrare nell’Area III e fascia economica F3) nei ruoli del personale del Ministero – Amministrazione giudiziaria.

Con tale concorso  si desidera arricchire di nuovo personale gli uffici giudiziari sparsi in tutto il territorio nazionale, ad eccezione della Valle D’Aosta.

Per poter partecipare è necessario possedere una delle seguenti lauree:

  1. diploma di Laurea di vecchio ordinamento (DL) in: Giurisprudenza; Economia e commercio; Scienze politiche;
  2. laurea Specialistica (LS) in: 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; 64/S Scienze dell’economia; 84/S Scienze economico-aziendali; 57/S Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; 60/S Relazioni internazionali; 70/S Scienze della politica; 71/S Scienze delle pubbliche amministrazioni; 88/S Scienze per la cooperazione allo sviluppo; 89/S Sociologia; 99/S Studi europei:
  3. laurea Magistrale (LM) in: LMG/01 Giurisprudenza; LM-77 Scienze economico-aziendali; LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; LM-52 Relazioni internazionali; LM-56 Scienze dell’economia; LM-62 Scienze della politica; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo; LM-88 Sociologia e ricerca sociale; LM-90 Studi europei.

Per inoltrare la domanda di partecipazione occorre procedere con la  registrazione sul sito della Ministero della Giustizia per  poi compilare l’apposito form online. Il termine per la presentazione è fissato per il prossimo 17 dicembre 2020.

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare l’apposito bando.

 

Rimani aggiornato