Università in pillole

Università, le sette rettrici d’Italia: la prima eletta nel 1992

antonella polimeni
Sono sette le donne a capo di alcune università italiane: eletta prima rettrice donna all'Università La Sapienza.

L’Università La Sapienza di Roma, una tra le più antiche e prestigiose d’Italia, ha eletto per la prima volta un rettore donna, Antonella Polimeni, già presidente della facoltà di medicina e odontoiatria.

 «Le università giocano un ruolo strategico nella battaglia al Covid. – dichiara la neo rettrice Antonella Polimeni – Essere la prima donna al vertice della Sapienza dopo 700 anni è un bel segnale, una vittoria oltre che un onore. C’è stata unità nel voto, ma la vittoria è una vittoria per tutte le studentesse, le ricercatrici, le professoresse e per tutte le operatrici sanitarie impegnate  negli ospedali universitari e che si stanno impegnando senza sosta nella lotta al virus». 

Rettori donne in Italia

La Crui ha segnalato che in Italia sono 7 i rettori donne e sono tutte al Centro Nord.

  • Tiziana Lipiello, Università Ca’ Foscari di Venezia;
  • Maria Del Zompo, Università di Cagliari;
  • Giovanna Iannantuoni, Università Milano-Bicocca;
  • Sabina Nuti, Scuola Superiore Sant’Anna di  Pisa;
  • Maria Grazia Monaci, Università della Valle D’Aosta;
  • Giuliana Greco Bolli, Università per stranieri di Perugia.

La prima rettrice donna in Italia è stata eletta nel 1992 all’università di Roma Tre, e  rieletta successivamente per un secondo mandato. Docente di letteratura americana e direttrice del dipartimento, la Professoressa Maria Tedeschini Lalli. 

 

Rimani aggiornato