Attualità

Vaccino anti-Covid in lavorazione: quando arriveranno le prime dosi

vaccino coronavirus
Il vaccino anti Coronavirus potrebbe essere disponibile già dal prossimo novembre. Se tutto andrà bene, infatti, si potrà procedere alla distribuzione delle prime dosi.

Una prima parte del vaccino anti Covid potrebbe arrivare in Europa già a partire da novembre. Sono, infatti, in corso le sperimentazioni del vaccino di Oxford, test che dovrebbero essere ultimati tra fine settembre e inizio ottobre. A quel punto servirà soltanto l’autorizzazione dell’Ema, giunta la quale si potrà procedere con la distribuzione di circa dieci milioni di dosi.

Permane il rischio che il vaccino possa essere inefficace, per questo, in una simile eventualità, parte delle spese per la produzione anticipata del siero sarà coperta dai governi europei. È quanto ha affermato Walter Ricciardi dell’Oms a ” la Repubblica”, confermando anche l’intenzione di distribuire dieci milioni di dosi, che dovrebbero essere già pronte a novembre.

In attesa che l’Ema dia le autorizzazioni necessarie, dunque, le fabbriche si sono già messe in moto per produrre il vaccino anti Covid. In Italia sarà l’Irbm di Pomezia, per conto di AstraZeneca e Oxford, a produrre le prime dosi. Inoltre, il nostro Paese avrà un ruolo importante nella produzione del vaccino, visto che quest’ultimo sarà infialato ad Anagni, in provincia di Frosinone.

Speciale Test Ammissione