Attualità

Mascherine obbligatorie anche all’aperto: quando è necessario indossarle

mascherine obbligatorie
Mascherine obbligatorie: in vigore da oggi la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute. Ecco i casi in cui bisognerà indossare le mascherine, anche all'aperto.

Mascherine obbligatorie anche all’aperto. Lo prevede il comma a dell’articolo 1 della nuova ordinanza firmata nella giornata di ieri dal ministro della Salute Roberto Speranza, resasi necessaria a causa dell’aumento dei nuovi contagi e dei numerosi casi di mancato rispetto delle regole anti-covid sull’intero territorio nazionale. Contestualmente, la nuova ordinanza sancisce anche la chiusura delle discoteche e di tutti gli altri locali come lidi, stabilimenti, al chiuso e all’aperto, dove si effettua attività da ballo.

Mascherine obbligatorie: quando è necessario indossarle

Nel testo dell’ordinanza si specifica che le mascherine sono obbligatorie anche all’aperto. Nello specifico, si legge, è fatto obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura  spontanea e/o occasionale”;

Naturalmente, resta valido l’obbligo di indossare la mascherina anche quando ci si trova in locali al chiuso, sui mezzi di trasporto pubblico (inclusi gli aerei) e nei casi in cui non sia possibile rispettare il distanziamento sociale. L’ordinanza lascia molto spazio di interpretazione al cittadino, anche se non è escluso che ulteriori chiarimenti al riguardo arrivino anche da Palazzo Chigi nei prossimi giorni, magari tramite delle FAQ apposite. Spetterà al singolo valutare quando indossare il dispositivo di protezione individuale sulla base delle situazioni descritte. Attenzione, tuttavia, alle infrazioni, onde evitare di incorrere in multe a causa del mancato rispetto dell’obbligo.

 Leggi il testo completo della nuova ordinanza

Mascherina obbligatoria in Sicilia: l’ordinanza di Musumeci

Pochi giorni prima dell’ordinanza del ministro della Salute Speranza, anche il governatore della Regione Siciliana, visto l’aumento dei contagi, aveva ritenuto necessario ribadire l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. C’è la necessità di portare obbligatoriamente la mascherina aveva specificato Musumeci in un’intervista al TgR antecedente l’ordinanza -, anche negli ambienti esterni, se non c’è la certezza di potere mantenere la distanza di un metro dall’interlocutore”.

Le nuove misure si sono rese necessarie a seguito dell’aumento dei casi, che hanno raggiunto i livelli di maggio nell’ultima settimana. Misure più stringenti, inoltre, arrivano anche per chi viene dall’estero, considerati i numerosi casi dovuti al rientro di siciliani dalle vacanze o dell’arrivo di turisti stranieri. Nel resto d’Europa, infatti, la situazione relativa al Covid è più grave che in Italia, con circa 3 mila casi registrati nelle ultime 24 ore in Spagna e Francia.


Tamponi per chi viene da Paesi a rischio contagio, Razza: “Azioni restrittive ma efficaci”