Film Telefilm Serie televisive

Stasera in TV: in onda la magia di “Serendipity”

Al mare, in viaggio o ancora al lavoro, sanno tutti che il caldo di agosto può essere avvilente. Per questo LiveUnict propone la programmazione TV di questa sera, 12 agosto, ideale per riprendersi dall'afa ed entrare nel più completo relax.

SuperQuark [Rai 1, ore 21.25]: Perché è così difficile fare a meno dei combustibili fossili, come si può accelerare la transizione energetica verso fonti più pulite? L’abbiamo capito: i virus possono diffondersi con un semplice starnuto e compiere in poche settimane il giro del pianeta. Ma da dove provengono? E come vengono studiati? Ogni anno compaiono sul mercato più di 50 nuove droghe, Paolo Magliocco e Rossella Li Vigni sono andati al Centro Anti Veleni degli Istituti Clinici Maugeri di Pavia, per farsi raccontare la difficile lotta per scoprirle, catalogarle. E renderle illegali.

Serendipity – Quando l’amore è magia [Canale 8, ore 21.30]: Jack e Sarah si incontrano per caso e per Jack è subito evidente che quello è un colpo di fulmine, il destino li ha fatti incontrare. Sarah è scettica e cerca di mettere alla prova il destino scrive il suo nome e numero nella copertina di un libro e lo vende in una bancarella. Se è destino, Jack incontrerà il libro in qualche modo.

La formula della felicità [Iris, ore 21.00]: Douglas Varney (Sam Rockwell), tranquillo farmacista di una piccola cittadina, vede la sua vita andare fuori dai binari quando inizia una relazione con la seducente cliente Elizabeth Roberts (Olivia Wilde). Insieme alla donna, Douglas vivrà un’avventura selvaggia fatta di sesso, droga e crimine.

Senti chi parla [La 7D, ore 21.30]: Mollie è stata l’amante di un uomo sposato che l’ha piantata lasciandola incinta. Ha le doglie per la strada ed è portata in ospedale da un tassista premuroso. Dopo che la ragazza ha partorito, il tassista, James, torna a trovarla e l’aiuta a crescere il piccolo. In breve, lei si affeziona a lui e il bambino trova un papà. Tutta la vicenda è commentata dalla voce del bambinetto, a partire da quando non è ancora nato. La trovata è buffa, anche perchè l’edizione italiana affida al nascituro (e poi al neonato) la voce di Paolo Villaggio (nell’originale è quella di Bruce Willis).