In Copertina Università di Catania

Biblioteca Unict: come si prende in prestito un libro adesso?

Biblioteca del monastero dei Benedettini
L’attività di ricerca che offrono le biblioteche d’ateneo è ripresa lo scorso maggio. Ecco come funziona il prestito in questa nuova fase.

L’attività di ricerca e di studio di molti studenti, soprattutto laureandi e ricercatori, è stata interrotta dalla drastica chiusura causata dal lockdown. Da metà maggio le biblioteche d’ateneo hanno riaperto seppur con molte limitazioni, tornando ad offrire i loro servizi a tutto il corpo universitario.

Biblioteca Unict: richiedere un libro in prestito

Prima di recarsi autonomamente in biblioteca, la richiesta del prestito va concordata anticipatamente via email con il responsabile.

Occorre, dunque, consultare il catalogo d’ateneo online da casa per trovare i libri da richiedere, facendo attenzione alla loro collocazione nelle biblioteche dei vari dipartimenti. Altro passaggio fondamentale è verificare lo status dei libri, visibile accanto alla collocazione e al numero dei libri. Se il volume interessato sarà disponibile per il prestito, comparirà la voce “check shelf”, cioè disponibile per il ritiro. Il servizio di consultazione in loco al momento rimane ancora sospeso per evitare assembramenti.

Effettuati questi consueti passaggi, bisogna contattare tramite email ogni responsabile della biblioteca del dipartimento, previa registrazione al servizio bibliotecario. Nell’email si dovrà specificare nome, cognome, numero di matricola dello studente, l’elenco dei libri interessati riportando autore e titolo. Si può aggiungere anche il Corso di Laurea, collocazione e numero d’inventario del volume, ma al momento non è obbligatorio. Prima di richiedere nuovi volumi è fondamentale restituire i libri il cui prestito è scaduto durante i mesi di lockdown, altrimenti non si può procedere al prestito di nuovo materiale.

Biblioteca Unict: ritiro del libro

La procedura di ritiro segue il seguente iter. Il responsabile della biblioteca del dipartimento dà appuntamento via email, indicando giorno e ora in cui recarsi per il ritiro. È richiesta massima puntualità, perché in caso di ritardi l’appuntamento viene automaticamente revocato. È obbligatorio presentarsi con mascherina e guanti. La durata del prestito resta invariata, quindi il volume deve essere riconsegnato entro 30 giorni.

La lista dei responsabili di ogni biblioteca di ateneo si trova qui.

A proposito dell'autore

Maria Regina Betti

Laureanda in Lettere Classiche, appassionata di luci rosse e di rullini, si dedica alla fotografia digitale, analogica e istantanea.