Scuola

Scuola, mobilità docenti 2020/21: MIUR pubblica l’ordinanza

Resa disponibile, in queste ore, l'ordinanza del Ministero dell'Istruzione relativa alla mobilità del personale docente, educativo, ATA e per i docenti di religione cattolica per l'anno scolastico 2020/21.

Sono giorni di grande incertezza per la scuola italiana. Ad oggi, infatti, non si hanno notizie certe sulla riapertura, così come non si sa se gli esami finali di migliaia di liceali e studenti di terza media potrebbero cambiare radicalmente.

Ma, mentre si attende che questi momenti difficili passino, il Ministero per l’Istruzione lavora già rivolto verso l’anno scolastico 2020/21: quello che, si spera, possa essere il nuovo inizio per la scuola italiana, attualmente stravolta dal virus. Dunque, ecco che nelle scorse ore è stata resa disponibile l’ordinanza per la mobilità del personale docente e ATA.

Vi sono tre diverse scadenze da tenere in mente:

  • per quanto riguarda il personale docente, le domande di mobilità potranno essere presentate dal prossimo 28 marzo 2020, con termine ultimo fissato al 21 aprile 2020;
  • per il personale educativo, la presentazione delle domande di mobilità ha il suo inizio il prossimo 4 maggio 2020. Le domande potranno essere inviate fino al 28 maggio 2020;
  • il personale ATA, infine, ha tempo per presentare la propria domanda di mobilità nel lasso di tempo tra l’1 e il 27 aprile 2020.

Occorre ricordare, infine, il momento in cui saranno resi pubblici gli esiti della mobilità per docenti (26 giugno), per il personale educativo (10 luglio) e per il personale ATA (2 luglio).

Le ordinanze pubblicate dal Ministero dell’Istruzione sono in realtà due: infatti, è stato dato il via anche alla mobilità per i docenti di religione cattolica. Questi ultimi, potranno presentare le proprie domande dal prossimo 13 aprile, fino al 15 maggio 2020. L’esito delle suddette sarà pubblicato, invece, il prossimo 1 luglio 2020.

Ordinanza fortemente voluta dal Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, che con un post sulla propria pagina Facebook ricorda come “il Paese e la scuola vivono un’emergenza che ci sta segnando profondamente. Ma dobbiamo garantire al personale la possibilità di partecipare a procedure che, in molti casi, consentono a chi lavora lontano da tempo di riavvicinarsi a casa, ai propri affetti“.

Questo, senza dimenticare in alcun modo di dover “continuare a mettere al centro gli studenti. Questo significa anche portare avanti tutti gli atti preparatori per il prossimo anno scolastico che parte a settembre. È nostro dovere farlo“. 


Per consultare l’ordinanza per la mobilità dei docenti, clicca qui.
Per quanto riguarda l’ordinanza ministeriale per la mobilità dei docenti di religione cattolica, clicca qui.