Altro

Concorso docenti secondaria: cosa studiare per le prove

concorso
Concorso docenti: i bandi di concorso stanno per uscire in Gazzetta. Come prepararsi al meglio? Quali argomenti studiare e come? Tutte le info utili.

Concorso docenti


Concorso docenti: se non ci sono intoppi, la pubblicazione del bando concorso scuola avverrà tra poche settimane. Secondo le previsioni, febbraio è il termine ultimo per l’uscita dei concorsi riservati a tutti coloro i quali desiderano entrare nel mondo dell’insegnamento. Poiché manca ormai poco, tutti i docenti e i laureati che faranno domanda per i tre bandi previsti (infanzia e primaria, concorso straordinario secondaria e concorso ordinario secondaria) sono già alle prese con lo studio. Ma su cosa prepararsi di preciso?

Concorso docenti: come prepararsi alle prove

L’uscita dei bandi chiarirà ogni dubbio circa le modalità e le strutture delle prove dei singoli concorsi. Tuttavia, anche grazie alla pubblicazione delle bozze, si hanno già importanti informazioni in merito. Si sa, con certezza, ad esempio, che al concorso straordinario sarà riservata solo una prova computer base con 80 quesiti per 80 minuti; mentre per il concorso ordinario e quello per l’infanzia e la primaria ci saranno una prova pre-selettiva, due prove scritte e una orale.

I macro argomenti del concorso docenti sono tuttavia già facilmente individuabili:

  • argomenti specifici sulla propria classe di concorso. In attesa del bando, gli aspiranti docenti che parteciperanno al bando ordinario potranno ad esempio cominciare a dare un’occhiata ai programmi delle proprie discipline per solidificare le conoscenze degli anni universitari.
  • comprensione del testo e logica: domande di questo tipo saranno presenti nelle prove pre-selettive, messe a punto per un primo sbarramento nel caso di un elevato numero di candidati. Si consiglia, perciò, di fare delle simulazioni online o di reperire dei testi che li mettano a disposizione.
  • 24 cfu e metodologie didattiche: si ricorda, in proposito, che il possesso dei 24 cfu è requisito fondamentale solo per tutti coloro che faranno domanda per il concorso ordinario secondaria.
  • lingua inglese: i sindacati avevano proposto di estendere questa sezione alle 4 lingue comunitarie più diffuse, dando possibilità di scelta ai candidati. La proposta non è stata tuttavia accettata. L’accertamento delle competenze linguistiche è previsto per tutti e tre i concorsi.
  • Informatica: così come per la lingua inglese, anche l’informatica è uno dei settori sicuramente presenti in tutti i concorsi.

Si ricorda, tuttavia, che notizie certe e informazioni dettagliate si avranno solo al momento della pubblicazione dei bandi.


Consulta le bozze dei bandi

Rimani aggiornato