Università

UNICT – Nuovo corso di studi contro la “Violenza domestica”: 40 posti disponibili

Il nuovo corso è destinato ai laureati in Medicina e Chirurgia, in particolare a medici che intendono operare in Medicina di Urgenza e Pronto soccorso.

Migliorare le capacità di riconoscere e gestire la violenza domestica, prevenendo le manifestazioni più gravi. Sono questi i principali obiettivi del corso di perfezionamento dal titolo “Violenza domestica: segni d’allarme” organizzato dal dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Catania, destinato a un massimo di 40 laureati in Medicina e Chirurgia, in particolare a medici che intendono operare in Medicina di Urgenza e Pronto soccorso. In tal modo, infatti, l’Ateneo catanese intende sostenere il “Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne” contribuendo alla formazione di personale idoneo per l’attuazione delle linee-guida nazionali del 2018 per Aziende sanitarie e ospedaliere a tutela delle donne vittime di violenza.

Il nuovo corso di studi – che avrà una durata complessiva di 250 ore (4 mesi) e dà diritto al riconoscimento di 10 crediti formativi universitari – è finalizzato ad approfondire le conoscenze sulla rilevazione dei segni di violenza subita e nascosta, ad esempio attraverso indici di sospetto psicologici, anamnestici, fisici ed eventuali screening, esami obiettivi e acquisizione delle prove, accertamenti strumentali e di laboratorio, esecuzione delle profilassi e cure eventualmente necessarie, per aumentare la sensibilizzazione e prevenire nuovi e più gravi episodi. I moduli tematici saranno tenuti da docenti universitari, da dirigenti medici di Medicina di urgenza, da esperti europei.

La coordinatrice del corso è la prof.ssa Daniela Catalano, docente di Medicina interna nel dipartimento Medclin, del comitato scientifico fanno parte anche le docenti Elena Commodari (Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione), Adriana Di Stefano (Diritto dell’Unione europea), Adriana Garozzo (Microbiologia e Microbiologia clinica), Mariangela Sortino (Farmacologia). Per presentare domanda di partecipazione occorre procedere in via telematica tramite il Portale studenti dell’Università di Catania, www.unict.it, entro il 20 marzo 2020.

Da TWITTER

Coronavirus, il Ministro Azzolina: "No a viaggi di istruzione in Italia e all'estero" https://www.liveuniversity.it/2020/02/23/coronavirus-stop-gite-italia-estero/

"Striscia la Notizia" a Catania: appello per trovare casa ai randagi del San Marco https://catania.liveuniversity.it/2020/02/21/striscia-la-notizia-catania-san-marco-randagi/ di @liveunict

Load More...