Cronaca

Catania, bimba di 9 anni chiama la polizia: “Mio padre sta picchiando mamma”

Immagine di repertorio.
La bambina ha chiamato il 112 denunciando la violenza del padre, un pluripregiudicato di Catania. L'uomo è indagato per maltrattamenti in famiglia.

Una bambina di nove anni chiama il 112 e denuncia il padre facendo subito scattare il “Codice rosso“. L’uomo infatti stava picchiando la madre, dopo aver sfogato la sua rabbia anche sui mobili della casa. Succede a Catania, nel quartiere di Picanello. I fatti sono avvenuti ieri mattina, quando una lite per futili motivi tra moglie e marito è degenerata nell’ennesimo episodio di violenza domestica.

Dopo la chiamata, le forze dell’ordine si sono precipitate sul posto, accertando che l’uomo aveva perso il controllo, mandando in frantumi mobili e suppellettili della casa e arrivando a colpire la moglie con un mazzo di chiavi in fronte. All’interno dell’abitazione i poliziotti hanno richiesto l’intervento anche della scientifica per effettuare i rilievi fotografici e documentare la distruzione generata in casa.

In sede di denuncia, la donna ha affermato che le liti andavano avanti da anni, anche in presenza delle figlie, e che spesso sfociavano anche in violenza fisica, ma che prima non aveva mai ricorso a cure mediche o denunciato il marito.

Il denunciato, un pluripregiudicato, è stato condotto in Questura dove è stato indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia e in un secondo momento ha lasciato di sua spontanea volontà l’abitazione familiare. Nel corso delle perquisizioni, la polizia ha rinvenuto anche uno sfollagente, sequestrato in via cautelativa.