Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi prefettura: bando da 200 posti per l’accesso alla carriera

Concorso prefettura: pubblicato il bando del ministero dell'Interno per 200 posti. 

È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, a duecento posti per l’accesso alla qualifica iniziale della carriera prefettizia.

Chi può partecipare: requisiti

Possono presentare la loro candidatura coloro che soddisfano i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • 35 anni non compiuti: il limite è aumentato di un anno per i coniugati e di un altro anno per ogni figlio vivente. Aumenta di cinque anni nel caso degli appartenenti alle categorie protette. Per chi ha prestato servizio militare, invece, questo limite è aumentato per un numero di anni pari alla durata dello stesso, ma non oltre i tre anni;
    possesso delle qualità morali e di condotta, oltre a godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego.
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in LMG/01 giurisprudenza; LM-62 scienze della politica; LM-52 relazioni internazionali; LM-63 scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-56 scienze dell’economia; LM-77 scienze economico-aziendali; LM-88 sociologia e ricerca sociale; LM-87 servizio sociale e politiche sociali; LM-90 studi europei; LM-84 scienze storiche.

 

Prove d’esame

L’ammissione dei candidati alle prove scritte è subordinata allo svolgimento di una prova preselettiva che potrà essere effettuata ricorrendo, ove necessario, a selezioni decentrate per circoscrizioni territoriali. La prova preselettiva consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla relativi ad argomenti che potranno essere scelti tra le seguenti discipline: diritto costituzionale; diritto amministrativo; diritto civile; diritto comunitario; economia politica; storia contemporanea.

Successivamente sono previste ben cinque prove scritte. Si parte con lo svolgimento di tre elaborati, uno di diritto amministrativo e/o costituzionale, un altro su diritto civile e un terzo su storia contemporanea e della pubblica amministrazione. La quarta prova consiste nella risoluzione di un caso in ambito giuridico amministrativo o gestionale organizzativo; si conclude poi con la traduzione di un testo (o nella risposta di un quesito) in lingua inglese o francese (a scelta del candidato). Chi riporta una media di almeno 7/100 nelle prove scritte (e non meno di 60/100 in ciascuna di queste) sarà poi ammesso alla prova orale che verterà sulle stesse materie delle prove scritte.

Domande di partecipazione

Il candidato deve produrre la domanda di partecipazione al concorso esclusivamente, a pena di irricevibilità, in via telematica accedendo all’apposita procedura informatizzata all’indirizzo internet https://concorsiciv.interno.gov.it mediante l’utilizzo delle credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (SPID). La procedura di compilazione ed invio on-line della domanda deve essere effettuata entro il termine perentorio di trenta giorni che decorre dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale – Concorsi ed esami.

Per ulteriori informazioni scarica il bando dal sito della Gazzetta Ufficiale.