Catania

Catania, uomo ai domiciliari a casa della nonna: picchiata e costretta a dormire in balcone

La signora di 80 anni, dopo i tantissimi episodi di violenza, è stata costretta a scappare via di casa e a denunciare suo nipote.

I carabinieri di Catania hanno arrestato un 25enne di Librino, per maltrattamenti alla nonna ottantenne. Il giovane stava scontando nella casa della nonna gli arresti domiciliari con obbligo del braccialetto elettronico.

Il ragazzo chiedeva in continuazione soldi all’anziana signora, che con la sola pensione , non riusciva a soddisfare le pretenziose richieste del nipote. L’episodio più eclatante quando il giovane a fronte delle domanda di soldi aveva ricevuto “solo” una banconota da 5 euro: una volta ricevuta l’ha ridotta in coriandoli e buttata in faccia alla nonna mortificata.

L’anziana, inoltre, dormiva da mesi in balcone per paura del nipote e usciva spesso di casa per non essere picchiata. La nonna è stata allora accolta in casa dalla figlia che quotidianamente, proprio per non lasciarla con il nipote, veniva a prenderla chiedendole di restarci.