Tecnologia e Social

Whatsapp, arrivano le Memoji: come fare per averle

Un'altra novità è in arrivo sull'app di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook: si tratta delle "Memoji", l'evoluzione delle emoticon che le personalizza con i tratti somatici degli utenti.

È ormai trascorso diverso tempo da quando è apparso per la prima volta al mondo lo smiley: la prima apparizione dell’intramontabile faccina gialla sorridente risale infatti all’epoca in cui Internet era ancora molto lontano dall’essere popolare.

Internet e le emoji

Nel corso degli anni abbiamo assistito a diverse evoluzioni della prima faccina sorridente e, anche grazie alla diffusione del web e delle app di messaggistica, il mondo si è abituato alla presenza delle sempre più varie emoticon nella quotidianità. Per comprendere l’estremo uso di questi simboli basta pensare che nel 2015 la faccina che piange dalle risate è stata eletta “parola dell’anno” dal prestigioso Oxford Dictionary. La capillare diffusione di questo simbolo nelle conversazioni e la chiarezza del messaggio che porta con sé, hanno infatti reso possibile eguagliare una emoticon a una parola.

Le Memoji

Ma si sa che la tecnologia non si arresta mai, ed ecco quindi che le relativamente recenti emoji vengono sostituite dalle “Memoji“. Si tratta dell’evoluzione delle emoticon che le persone utilizzano ogni giorno: la differenza sta nel fatto che le memoji assumono la fisionomia di chi le usa. È possibile crearle rispecchiando le proprie caratteristiche fisiche e dando vita ad una versione animata dell’utente in modo da rappresentare ancora più realisticamente le proprie espressioni facciali.

Naturalmente, si tratta di una novità che le app di messaggistica istantanea non vogliono lasciarsi scappare: vi è infatti la certezza che essa sarà accolta con estremo entusiasmo dagli utenti. Tra queste, Whatsapp sta già contribuendo alla diffusione dell’evoluzione personalizzata delle emoticon.

Memoji: come crearle

Per dare vita alle emoji personalizzate basta cliccare sul tasto Memoji di iMessage per quanto riguarda i dispositivi Apple, attraverso il quale sarà possibile creare l’avatar a propria immagine e somiglianza. Sarà quindi la stessa memoji ad assumere le espressioni tipiche delle faccine da condividere con gli amici. Inoltre, l’arrivo di iOS 13 permette la condivisione delle memoji anche come sticker e quindi attraverso altre app di messaggistica, come Whatsapp.

Ma le memoji non resteranno un’esclusiva della Apple. Per i possessori di Android, data la possibilità della condivisione delle memoji come sticker su Whatsapp, basterà creare il proprio avatar dal dispositivo Apple di un conoscente e inviarla al proprio dispositivo. Una volta salvati, gli sticker personalizzati potranno essere tranquillamente utilizzati su Android. Si tratterebbe dell’unica via, in attesa che la possibilità di creare memoji sia disponibile anche per questi dispositivi. Almeno fino alla prossima evoluzione delle emoticon.

Da TWITTER

#revengeporn: condividere online foto intime del partner è #reato https://catania.liveuniversity.it/2019/10/18/revenge-porn-legge-reato/

#università di #catania: la storia dell'ateneo più antico in #sicilia. Buon compleanno @unict_it @uni_ct ! https://catania.liveuniversity.it/2019/10/19/storia-sicilia-fondazione-unict/ di @liveunict

Load More...