Film Telefilm Serie televisive

Alberto Angela ritorna con “Ulisse”: tra le puntate anche la Sicilia del ‘Gattopardo’

Ricomincia stasera uno degli appuntamenti culturali più amati dai siciliani. Si parte dalla Gerusalemme ai tempi di Gesù, ma tra gli episodi della nuova stagione di Ulisse ce n'è anche uno tutto siciliano.

Riparte la stagione autunnale di Ulisse, il piacere della scoperta, la trasmissione di divulgazione culturale condotta da Alberto Angela che va in onda puntualmente il sabato sera su Rai 1. Storia, arte e cultura si intrecceranno nelle sei nuove puntate che inizieranno stasera, sabato 21 settembre. Il figlio di Piero Angela sarà accompagnato in questa nuova avventura da Gigi Proietti, che darà voce ai protagonisti delle storie raccontate mentre altri ospiti famosi aggiungeranno ricordi e aneddoti legati alle puntate.

Si parte quindi dalla Gerusalemme ai tempi di Gesù, alla scoperta delle vicende accadute nella terra di Israele nel periodo in cui è vissuto. L’intento è quello di ricostruire il contesto storico in cui si mosse, la cornice archeologica, storica e sociale in cui visse, da Erode il Grande fino alle complicate vicende intorno al suo processo.

Tra gli altri episodi della nuova stagione, in ordine di apparizione, Leonardo Da Vinci, di cui quest’anno ricorre il cinquecentenario della sua morte, la regina Maria Antonietta, simbolo dell’ancien regime, la nobiltà siciliana e il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa, Ben Hur e, infine, una puntata dedicata al sesto e ultimo appuntamento di sabato 26 ottobre, che celebrerà i 40 anni dal primo patrimonio UNESCO italiano. Per questa occasione Alberto Angela entrerà nel Quirinale, la “casa degli italiani”, per raccontare il patrimonio di meraviglie storiche, artistiche e paesaggistiche dell’Italia.

A proposito della puntata dedicata al Gattopardo e, più estesamente, alla nobiltà siciliana, si sa già che dovrebbe andare in onda sabato 12 ottobre. Il film di Luchino Visconti ha ricreato le atmosfere sontuose dei palazzi nobiliari durante il complesso periodo storico che segna il passaggio dal regno delle due Sicilie al Regno d’Italia. Da alcuni luoghi tra i più belli dell’Isola, Alberto Angela racconta la storia d’amore di Tancredi e Angelica sullo sfondo di paesaggi dal sapore antico e meravigliosamente incontaminati.