Catania

Catania, “Ti sparo in testa”: rapina a mano armata in un distributore di benzina

Ennesima rapina all'interno di un distributore di benzina catanese: il criminale è stato arrestato dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della città.

Un 54enne con precedenti per traffico di droga, rapina e ricettazione  è stato nuovamente arrestato dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Catania: il malvivente è accusato di rapina a mano armata.

Questa volta lo scenario del misfatto è un distributore automatico di benzina in via Acquicella Porto, alla periferia sud di Catania. L’uomo avrebbe minacciato a volto scoperto uno dei lavoratori puntandogli una pistola allo stomaco per poi entrare all’interno dell’attività e sottrarre denaro pari a 1400 euro.

Dopo aver nuovamente intimorito l’addetto minacciandolo di sparargli un colpo in testa, il 54enne si è allontanato a piedi per poi fuggire insieme a un complice a bordo di un’auto bordeaux. Tuttavia, grazie al lavoro delle Fiamme Gialle,  la corsa del rapinatore è stata arrestata: l’uomo, identificato anche  grazie a dichiarazioni ed immagini delle telecamere, è stato intercettato  e fermato (mentre era ancora sotto effetto di sostanze stupefacenti)  in via Ventimiglia a Catania. 

Parte della refurtiva è stata recuperata e la pistola ritrovata all’interno dell’abitazione del criminale. L’uomo è stato, poi, condotto all’interno del carcere etneo di Piazza Lanza.