Lavoro, stage ed opportunità

Guardia di Finanza: pubblicato concorso per 965 allievi finanzieri

Opportunità per aspiranti finanzieri: previste diverse categorie che potranno effettuare richiesta in numerosi contingenti e scuole di specializzazione.

Il comandante generale della Guardia di Finanza indice, per l’anno 2019, un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la selezione di 965 allievi finanzieri.

I posti disponibili saranno così ripartiti:

  • 676 riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze armate;
  • 263 riservati ai cittadini italiani in possesso del concorso;
  • 26 destinati ai cittadini italiani in possesso dell’attestato di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e di ulteriori requisiti specificati all’interno del bando ufficiale.

I posti, inoltre, verranno assegnati all’interno dei seguenti contingenti e delle seguenti specializzazioni:

  • 805 per il contingente ordinario, di cui: 164 riservati ai volontari, 215 riservati ai cittadini italiani, 26 riservati a cittadini in possesso dei requisiti (vedi sopra);
  • 160 per il contingente di mare, di cui 60 per la specializzazione “nocchiere”, ripartiti in 42 per i volontari e 18 per i cittadini italiani;
  • 80 alla specializzazione “motorista navale”, di cui 56 riservati ai volontari  e 24 destinati ai cittadini;
  • 20 alla specializzazione “operatore di sistema”, ripartiti in: 14 posti riservati ai volontari e 6 destinati ai cittadini.

Gli interessati potranno partecipare solo a una dei contingenti/delle specializzazioni e delle categorie di posti disponibili.

Il concorso, indipendentemente dal contingente e dalla categoria di afferenza, prevede diversi tipi di prova. I candidati dovranno superare una prova scritta, consistente in un questionario a risposta multipla, prove di efficienza fisica, accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale; sarà prevista, inoltre la valutazione dei titoli dei candidati.

La scadenza per partecipare è il 27 maggio, come riportato all’interno della Gazzetta Ufficiale. In seguito, il Comando generale della Guardia di Finanza stabilirà inizio e durata del corso.