Film Telefilm Serie televisive

Stasera in TV: 300, Torino-Chapecoense e Un Weekend da bamboccioni

I consigli di Liveunict per quanto riguarda la programmazione televisiva di mercoledì 1 agosto.

300 – L’Alba di un impero [Mediaset 20, ore 21.05]: Grazie al sacrificio alle Termopili dei 300 valorosi spartani guidati da Leonida, la Grecia ha una possibilità di resistere all’invasione dell’Impero Persiano. Ma la speranza è legata alla capacità di Temistocle, guida militare degli ateniesi, di riuscire a unire le città-stato indipendenti nella lotta per la libertà dell’Ellade e di contrastare con l’astuzia e le tattiche di combattimento la forza preponderante della flotta persiana.

Torino – Chapecoense [La 7, ore 21.30]: classica amichevole estiva che fa da preparazione agli impegni ufficiali e che di fronte vede due formazioni colpite da una tragedia aerea: la prima a Superga nel 1949 quando perì il Grande Torino e la Chapecoense, squadra brasiliana che ha perso i suoi giocatori mentre andavano a disputare in Colombia la finale di Copa Libertadores nel 2016.

Un weekend da bamboccioni [Tv8, ore 21.25]: trent’anni dopo il torneo che li vide vincitori sul campo di basket, cinque amici si ritrovano per onorare la memoria del loro amato coach. Organizzati bagagli e familiari, partono alla volta di Amoskeag lake dove festeggiarono la vittoria dell’infanzia e dove hanno intenzione di spargere le ceneri del defunto allenatore. Sulle sponde dolci del lago riscoprono il piacere e l’entusiasmo di un’età perduta, contagiando prole e consorti. Tra una grigliata naïf, un tuffo (a bomba) in piscina e un brindisi alcolico al 4 luglio, Lanny, Eric, Rob, Marcus e Kurt rispolverano i ricordi e recuperano il senso della vita e dell’amicizia.

Ritorno al Marigold Hotel [Rai 3, ore 21.15]: sequel del precedente The Best Exotic Marigold Hotel, il film racconta le vicende dell’hotel, tra l’imminente matrimonio di Sonny e il suo sogno di ingrandire l’attività con tutte le complicanza del caso. Tra l’altro, nuovi ospiti si avvicenderanno nelle stanze e i posti vacanti sono pochi. Dulcis in fundo, la “minaccia” di un matrimonio in stile indiano sembra far precipitare la situazione nel caos finché una nuova soluzione inaspettata si presenterà.