Università di Catania

In Sicilia arriva l’Università della terza età

Non è mai troppo tardi per laurearsi: è il principio che animerà gli iscritti all'Università della terza età, una nuova realtà appena nata in Sicilia.

“Come procede la sessione?”, immaginate, per una volta, di non dover rispondere a  questa fastidiosa domanda ma di poterla porre ai vostri nonni. Fantasticate pure e sforzatevi di credere che sia possibile augurare loro “buona fortuna” in vista di un esame e di poterli definire perfino “colleghi”.

Per quanto possa sembrare strano, potrebbe davvero accadere grazie all’Università della terza età, appena nata a Scicli (in provincia di Ragusa). È stata costituita ieri, 11 luglio  2018, nel corso della prima seduta formale, tenutasi presso la biblioteca del comune che diverrà la sede universitaria ufficiale.

In questa occasione i 26 soci fondatori (tra cui parecchie donne) hanno elaborato ed approvato lo statuto, eletto le cariche sociali e definito gli obiettivi da realizzare.

La sede di Scicli aderirà all’Associazione Nazionale delle università della terza età, con sede a Torino: lì verranno inviati gli atti costitutivi ed il regolamento con lo scopo di ottenere la ratifica. Una volta approvati questi, saranno ufficialmente aperte le iscrizioni: chiunque fosse interessato ed in possesso dei requisiti richiesti potrà diventare socio ordinario, realizzando il proprio sogno.

Per ottenere ulteriori informazioni bisognerà rivolgersi alla sede della biblioteca dove, a partire da settembre, sarà possibile trovare i modelli di richiesta. La seduta inaugurale e l’inizio delle attività sono previsti  per il mese di ottobre.

La nuova  Istituzione  realizzerà momenti culturali utili a porre al centro dell’interesse la città di Scicli ed i suoi  dintorni. Inoltre verrà organizzato, con la collaborazione degli Istituti scolastici, il gruppo Giovanile: sarà un’occasione di incontro tra vecchie e nuove generazioni, con il fine di condividere esperienze e  trovare  nuove occasioni di informazione  e di formazione.
Con l’Università della terza età, dunque,  Scicli  e la Sicilia si arricchiscono di una nuova ed importante realtà, che potrebbe trasformarsi in un’occasione utile a valorizzare il territorio e coinvolgere i cittadini di tutte le età, indistintamente.