Bandi

UNICT – Trasferimenti e passaggi di corso: pubblicato il nuovo bando

È stato pubblicato dall'Università degli Studi di Catania il bando “Trasferimenti da altra sede e passaggi di corso di studio” per l’anno accademico 2018/2019.

Per trasferirsi all’Università di Catania o cambiare corso di studio all’interno del nostro Ateneo è necessario partecipare al relativo bando, che viene pubblicato ogni anno accademico.

Al bando può partecipare:

  • lo studente proveniente da altre sedi che intende trasferirsi al nostro Ateneo, allo stesso corso di studio. In questo caso è necessario certificare che, nella sede da cui proviene, siano state verificate le conoscenze richieste per l’accesso al corso di studio; è necessario, altresì, aver già conseguito un numero di crediti sufficiente per l’iscrizione ad un anno di corso successivo al primo.
  • lo studente dell’Ateneo che chiede il passaggio dal corso a cui è iscritto ad un altro corso di studio, purché abbia sostenuto analoga prova di ammissione (per i corsi a numero programmato) o una verifica delle conoscenze giudicata assimilabile, dal Consiglio di corso di studio, a quella prevista per il corso richiesto (per i corsi a numero non programmato); è necessario, altresì, aver conseguito un numero di crediti sufficiente per iscrizione ad un anno di corso successivo al primo

Esistono due bandi differenti per i trasferimenti e i passaggi di corso, uno relativo ai corsi a numero non programmato e a numero programmato locale, e uno relativo ai corsi a numero programmato nazionale.

Le domande di entrambi i bandi devono essere compilate online nel periodo dal 28 giugno 2018 e il 30 luglio 2018.

Per ulteriori informazioni consultare il bando integrale:

Il numero dei posti disponibili per ciascun corso è specificato nell’Allegato A per i corsi a numero non programmato e programmato locale, e nell’Allegato B per i corsi di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Architettura e Professioni sanitarie.

Le domande verranno esaminate dal Consiglio di corso di studi competente, che deciderà in base ai posti disponibili e ai criteri stabiliti. L’accettazione è subordinata alla delibera favorevole del Consiglio di amministrazione.
Chi non rientrasse nelle condizioni indicate, per iscriversi ai corsi di studio dell’Ateneo dovrà partecipare al bando o all’avviso per l’ammissione al primo anno, sostenendo i relativi test d’ingresso o prove di verifica delle conoscenze.

Rimani aggiornato