Calcio Catania

CALCIO CATANIA – A lezione da Lucarelli: “Si parli di episodi e non di segnale negativo” [VIDEO]

Il mister livornese ha voluto invitare la stampa ad assistere ad una vera e propria lezione di tattica: in sala video gli ultimi 15 minuti della gara con il Bisceglie.

Dopo il silenzio stampa nel turno infrasettimanale contro la squadra pugliese, voluto fortemente dalla società per non alterare gli equilibri ed evitare di parlare a sproposito dell’imbarazzante direzione di gara dell’arbitro Valiante, è tornato ai microfoni mister Lucarelli con una lezione di tattica ai cronisti.

La volontà dell’ex ariete livornese non è stata altro che quella di dimostrare, attraverso l’ausilio dei video, di non aver dato nessun segnale negativo alla squadra con il cambio modulo: “Non credo si sia dato quel segnale e che altrettanto i ragazzi l’abbiano interpretato in quel modo. Volevamo prevenire l’assalto negli ultimi minuti di gioco del Bisceglie che in quel momento era in svantaggio, inserendo freschezza, centimetri ed esperienza; un assalto che poi non è mai arrivato, se non nell’unica occasione del calcio piazzato dalla quale è scaturito il goal“.

Lucarelli ha ampiamente spiegato in sala le scelte fatte ed i cambi effettuati nell’ultimo quarto d’ora, dimostrando con le immagini, condite da spiegazioni tattiche gli ultimi minuti della partita, che non hanno portato ad un forcing spietato degli avversari e ad un conseguente arretramento della squadra rossazzurra: “Non mi pare che la squadra sia andata in affanno con il cambio modulo e con l’inserimento dei nuovi giocatori, anzi. Non abbiamo praticamente mai sofferto il Bisceglie, quindi io direi che sarebbe utile parlare di episodio sfavorevole piuttosto che di atteggiamento sbagliato o di segnali errati ai ragazzi“.

Lucarelli, inoltre, non ha potuto fare a meno di tornare a parlare dell’arbitraggio: “La direzione di gara è stata totalmente a nostro sfavore, con il rigore inventato da una parte e almeno cinque evidenti occasioni contro, a partire dai rigori, che vuoi o non vuoi in 90 minuti possono penalizzarti enormemente“.

Il Catania domani tornerà al Massimino per affrontare la Paganese, in un campo probabilmente bagnato e che potrebbe nascondere delle insidie ad una squadra tecnica come quella rossazzurra: “Domani, come detto nelle ultime volte – ha chiuso Lucarelli – si dovrà vincere senza se e senza ma; abbiamo grande rispetto per loro, una squadra che non dà molti punti di riferimento e che ha molta gamba grazie all’età media dei giocatori molto bassa“.

Speciale Test Ammissione