Tecnologia e Social

Fermate bus personalizzate: l’app catanese che ha conquistato Dubai

Il progetto realizzato dalla Edisonweb congiuntamente all'Università di Catania è stato inserito nei programmi di mobilità "smart" della città degli Emirati Arabi.

Da Mirabella Imbaccari, comune del catanese con poco più di 5mila abitanti, a Dubai. Questo, in sintesi, il percorso che ha portato un’app sviluppata dal team della Edisonweb a conquistare il sistema di trasporto pubblico su ruote della capitale degli Emirati Arabi. Il progetto si chiama “Bus on Demand” ed è stato sviluppato congiuntamente al perfezionamento del software “Mvmant”.

Ma andiamo con ordine. Poco più di un anno fa, il progetto della Edisonweb entrò a far parte del Dubai Future Accelerators, con il supporto della Dubai Future Foundation. All’epoca è stato il solo progetto italiano ad essere selezionato, assieme a un ristretto numero di progetti provenienti da tutto il mondo, specie dalla Silicon Valley.

Mymant è l’unico progetto di smart mobilty, tra quelli selezionati, ad essere già attivo sulle strade della capitale araba. Il sistema era già stato testato l’anno scorso a Ragusa con la partnership del gruppo Daimler Mercedes. Ma in cosa consiste, di preciso?

In sostanza, il sistema consente di personalizzare le fermate degli autobus in base alle esigenze degli utenti, che ne prenotano la fermata attraverso l’app per smartphone ad esso collegato. Così facendo, il tragitto del mezzo non è fisso ma modula l’itinerario in base alle richieste effettuate da chi è a bordo.

Un semplice taxi allargato? Niente affatto. Attraverso Mvmant, malgrado le variazioni di percorso, il percorso si mantiene all’interno dei tempi di percorrenza previsti; di più, in futuro i programmatori sono già a lavoro per studiarne le possibili applicazioni sui veicoli a guida autonoma.

Per la realizzazione del progetto è stata determinante la collaborazione con l’Università degli Studi di Catania, che ha consentito l’ampliamento delle tecnologie a disposizione, con processi avanzati nel campo dei big data e in quello dell’intelligenza artificiale.

Questo successo tutto siciliano ha già conquistato la metropoli araba; infatti, la Road and Transport Authority di Dubai ha di recente approvato l’utilizzo dell’intelligenza artificiale di Mymant sulla rete di trasporto urbana dei bus, comprendente 193 linee e 1500 fermate.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.