Attualità

Traffico e lunghe code: a Catania record di auto private per le strade

Aumenta vertiginosamente il numero delle auto per le strade: ecco i dati su Catania e Palermo.

 

Che le auto in circolazione stessero aumentando, ne eravamo consapevoli da tempo. Ma adesso, con l’indagine effettuata per il recente annuario statistico dell’Automobile Club d’Italia, abbiamo dei dati certi: 385.103 negli ultimi tre anni, e questo solo a Palermo. A Catania si registra un record: al 2013 al 2016 si registra l’immatricolazione di quasi 4mila mezzi in più. I numeri sono vertiginosi anche in città più grandi (Roma, ad esempio), il che ci riporta ad uno dei problemi più discussi di sempre: il traffico, caotico, senza via d’uscita.

È risultato di ricerche recenti, in effetti, che in media, solo a Catania, si passino circa 15 ore l’anno bloccati nella confusione. Nulla a che vedere con le metropoli come Milano (32 ore annuali) o Roma (35 ore!), e nulla in confronto alle strade della Russia, considerata al primo posto nel mondo per traffico invalicabile.

Tutto ciò porta a diverse conseguenze, tutte allo stesso modo gravi: stress, inquinamento ambientale, inquinamento acustico. Il grave problema dei pedoni, confusi e senza via di fuga dagli ingorghi, visto che attraversare diventa quasi come guadare un fiume in piena. E non solo, il passaggio a rilento dei mezzi pubblici. Essenzialmente, perciò, che si prenda la propria auto, che gli studi dimostrano spesso comprata per evitare disagi coi mezzi, o si prenda il bus, in ogni caso si rischia di rimanere bloccati nella confusione.

Cosa si può fare al riguardo, dunque? Le soluzioni al vaglio delle autorità sono tante. Si sta cercando di migliorare la mobilità ciclistica. E, inoltre, si cerca anche di diffondere sempre di più la pratica del car sharing, che porterebbe un numero minore di auto per la strada. Nel caso dei trasporti pubblici etnei, la metropolitana di Catania è uno dei mezzi più usati, sebbene non tutte le parti della città siano facilmente raggiungibili e ancora molte altre fermate debbano essere completate. 

Leggi anche: Catanesi bloccati in auto: la città è al nono posto in Italia per traffico.

Cristina Maya Rao

Nata a Catania il 23 Aprile del 1997, frequenta il terzo anno della facoltà di Lingue e Culture Europee, Euroamericane ed Orientali. Musicista dall'animo rock, viaggiatrice senza sosta ed amante di ogni espressione dell'arte, muove in LiveUniCT i primi passi per realizzare uno dei più grandi sogni della propria vita: diventare una giornalista. Ama scrivere di musica, arte, astronomia ed eventi; è quasi sicuro che agli eventi di cui parlerà, in un modo o nell'altro sarà sempre presente.

Da TWITTER

Lo studio del docente Carmelo Rapisarda dell’@unict_it in collaborazione con il Luxembourg Institute of Science and Technology
https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/unict-bioclimatologia-nuovi-modelli-per-prevedere-la-diffusione-insetti-nocivi-europa/

Uno scippatore è stato fermato dai #militari dell’@Esercito, impegnati nell’operazione #StradeSicure, mentre fuggiva dopo aver derubato una giovane coppia di ragazzi. #Catania https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/catania-cronaca-scippo-militari/

Un sistema innovativo che aspira ad essere competitivo nel mercato europeo delle costruzioni, verrà testato anche su un edificio dell’Iacp di #Catania
https://catania.liveuniversity.it/2020/02/17/unict-riqualificazione-energetica-e-sismica-progetto-finanziato-horizon-2020/

Load More...