Catania

Conclusa visita in città delle consorti dei capi di stato, Bianco: “In secoli a Catania è accaduto di tutto” [FOTO]

Si è conclusa da poche ore la “gita fuori porta” delle consorti dei capi di stato impegnati quest’oggi nella prima giornata del vertice G7 a Taormina. Nonostante un netto ritardo rispetto alla tabella di marcia, dopo quasi due ore di attesa le first ladies sono giunte nel pieno centro della città catanese, ospiti come primo appuntamento odierno a Palazzo degli Elefanti.

A fare gli onori di casa il sindaco di Catania Enzo Bianco, insieme alla moglie del premier italiano Gentiloni, che hanno accompagnato le signore e l’unico first husband lungo le bellissime sale del quartier generale catanese. Dopo una calorosa accoglienza con stampa al seguito, Bianco è intervenuto con il discorso di benvenuto: “In secoli a Catania è accaduto di tutto o quasi: innumerevoli eruzioni, terremoti, maremoti e sbarchi di popoli diversi che portarono guerra ma anche il meglio del loro sapere. In questi secoli la nostra città è stata più volte distrutta e ricostruita, rinascendo sempre, come la fenice, dalle proprie ceneri. E non si è mai fermata. È ancora il monte Etna, di notte, a guidare idealmente verso questa piccola terra promessa tante famiglie di pellegrini che affrontano il Mediterraneo per sfuggire a guerre, fame e morte. In molti non ce la fanno come pochi giorni fa, in un barcone rovesciato. E spesso sono donne e bambini. I Catanesi, che hanno conosciuto il dolore lancinante dell’emigrazione, comprendono. Spartendo, pur non essendo ricchi, ciò che hanno. Catania, la Sicilia, è terra di pace, d’accoglienza, di collaborazione e integrazione tra popoli“.

Al pranzo, avvenuto nel magnifico Salone Bellini grazie alla collaborazione dello chef Cuttaia e del catanese Mignemi, erano presenti Melania Trump moglie del Presidente americano e Brigitte Macron, consorte del presidente della Francia, Joachim Sauer, marito della cancelliera tedesca, Akie Abe, consorte del premier del Giappone, e Malgorzata Tusk, moglie del presidente polacco del Consiglio d’Europa.

Il Sindaco ha inoltre parlato di Catania come di una città che deve affrontare i problemi tipici delle grandi città europee: disagio nelle periferie, alta disoccupazione giovanile e femminile, una presenza criminale ancora non debellata. “Ma abbiamo una antica Università fondata nel 1434 – ha continuato il primo cittadino -, un insediamento industriale Hi-tech , in particolare nella micro-elettronica, che ci fa parlare di Etna Valley; una grande tradizione letteraria e musicale (qui sono nati tra gli altri Vincenzo Bellini e Giovanni Verga). Abbiamo monumenti, quadri, libri, statue, palazzi, castelli, segni di una grande civiltà e una tradizione gastronomica che è espressione  di un territorio ricco di diversità e di culture”.

Il sindaco ha poi concluso il suo discorso citando descrizioni della Sicilia tratteggiate da scrittori e viaggiatori di ogni nazione presente: Wolfgang Goethe, Guy De Maupassant, Truman Capote, Kazuo Ishiguro, Jaroslaw Iwaszkiewicz, Frances Elliot, Caterina Edwards e, per l’Italia, Leonardo Sciascia; infine, ha donato agli ospiti un cd dell’edizione storica della Norma di Vincenzo Bellini e un prezioso libro sulla Città di Catania della Cavallotto.

Come da programma, la carovana si è successivamente trasferita al Monastero dei Benedettini, sede questa settimana di tante polemiche dalle più variopinte, divertenti e, soprattutto, sterili sfaccettature. Dopo un giro nel meraviglioso complesso monastico, gli ospiti hanno visitato i chiostri e la Sala Vaccarini recentemente restaurata, dove hanno ammirato la Bibbia del Cavallini, un preziosissimo codice miniato, tra i più antichi e rari volumi al mondo.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”171″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_imagebrowser” ajax_pagination=”0″ template=”/var/www/vhosts/liveuniversity.it/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/ngglegacy/view/imagebrowser-caption.php” order_by=”filename” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

Speciale Test Ammissione