Politica

CATANIA – La città si candida a capitale della cultura per il 2020

1480163252530-jpg
Questo l’annuncio ufficiale di Bianco alla presenza del ministro della cultura Franceschini.
Lo aveva già reso noto durante l’inaugurazione del “Museo della Follia”, adesso l’annuncio di Bianco si ricopre di una veste più ufficiale. “Catania si candiderà a capitale italiana della Cultura per il 2020”. Lo ha detto il sindaco al termine dell’incontro con il ministro della Cultura Dario Franceschini avvenuto oggi nel municipio catanese.
“Questa città – aveva affermato poco prima il Ministro – è una delle grandi capitali internazionali per cultura, bellezza, arte, per patrimonio architettonico e storico”.
Catania ha tutte le carte in regola – ha aggiunto il sindaco Bianco- per mostrare al Paese e anche all’Europa quel che siamo riusciti a fare puntando sui nostri teatri, i nostri musei, i nostri beni culturali come elementi di attrazione”.
Questi temi sono stati discussi proprio durante l’incontro che si è svolto alla presenza dell’assessore alla Cultura Orazio Licandro, del deputato regionale Nino D’Asero (in rappresentanza dell’assessore regionale Vermiglio) e poi il sovrintendente del Bellini Roberto Grossi con il direttore artistico Francesco Nicolosi e Maria Rosa De Luca del cda, il direttore artistico dello Stabile Giovanni Anfuso e Orazio Torrisi come rappresentante dei teatri privati catanesi.
Il sindaco Bianco ha sottolineato inoltre la grande importanza dei teatri Stabile e Massimo che costituiscono delle autentiche eccellenze per il territorio catanese e non solo. Se si riuscissero a creare le giuste sinergie tecnico amministrative tra i due teatri, questi ultimi avrebbero sicuramente i validi presupposti per essere premiati in quella Legge di riforma dello Spettacolo dal vivo alla quale il Governo sta lavorando.
Dopo aver lasciato Palazzo degli elefanti, il sindaco ha accompagnato il Ministro Franceschini in una passeggiata attraverso alcuni dei siti più interessanti della città per giungere poi al Convento dei Crociferi nel quale il prossimo anno sarà allestita, in un’ala vasta circa mille metri quadrati, una sezione del Museo Egizio di Torino.
Un’iniziativa appoggiata dal Ministro della Cultura fin dall’incontro con Bianco e Licandro svoltosi Roma il 25 febbraio scorso.

Leggi anche: http://catania.liveuniversity.it/2016/04/22/inaugurazione-museo-della-follia-bianco-catania-candidata-a-citta-della-cultura/