In Copertina Università di Catania

DISUM – Al Monastero dei Benedettini troppa sporcizia: le lamentele degli studenti

Cestini strapieni di carte, bagni invivibili e molta sporcizia. Aumentano di giorno in giorno le lamentele sulla pulizia del Monastero dei Benedettini, che ospita il Dipartimento di Scienze umanistiche e studenti provenienti da vari corsi di laurea.

bagno

Le lamentele si diffondono soprattutto tramite i social, dove i ragazzi postano immagini dei bagni e dei cestini del cortile, che alle 8.00 del mattino, quando gli studenti hanno le prime lezioni, sono purtroppo già abbastanza sporchi. Qualcuno segnala anche la presenza di escrementi di animali.

È sempre così, che schifo”, qualcuno scrive. In tanti lamentano di pagare le tasse ma non avere servizi adeguati per quanto riguarda la pulizia. E a quel punto non manca nemmeno chi invece sostiene che gran parte della sporcizia è da ricondurre all’inciviltà di alcuni studenti.

Ma domani inizierà la sessione di laurea di novembre e il plesso monastico, che dovrà accogliere in tanti tra studenti, amici e parenti, di certo non si presenta nella sua veste migliore. C’è anche difatti chi segnala la sporcizia dello scalone centrale, di cui circolano moltissime foto sul web e che rappresenta un po’ il simbolo del Monastero dei Benedettini.

“In questi giorni – segnala una studentessa – sono stati pubblicati molti post di lamentele riguardo i bagni e la colonna che deve essere riparata.. .proprio un paio di giorni fa c’erano turisti che facevano le foto presso le scale, alle decorazioni dei muri; ma.. una pulita? Comprendo che potrebbero essere artistici per alcuni ma davvero mi mette in forte imbarazzo vedere i muri così neri di polvere, idem per quelli dei corridoi che fanno invidia ad un dalmata”.

Le immagini: