Altro Attualità News Società

SICILIA – In arrivo 15 milioni dalla Regione per finanziare il cinema siciliano

Da poco pubblicato il bando della Film Commission, sarà possibile portare i vari progetti fino al 22 agosto. Dopo quasi due anni in cui non si vedeva nessun bando per i finanziamenti alla Film Commission siciliana, eccone finalmente uno in arrivo.

2010_settembre_716

Sarebbero disponibili circa 15 milioni di euro complessivi, come annunciato dall’assessore regionale Anthony Barbagallo, con la quale somma si potrebbe anche pensare di proporre “bandi tematici per la realizzazione di film su temi specifici”. Per i lungometraggi sarebbe prevista una somma di circa 200mila euro, per i documentari 40mila e infine per i cortometraggi 10mila.

Le gratificazioni per l’isola e per i registi siciliani, ricevute dalla Film Commission siciliana, diretta da Alessandro Rais, sono sempre state parecchie: non si può non ricordare come “A bigger splash” del regista palermitano Luca Guadagnino e “L’attesa” di Piero Messina  entrambi siciliani e finanziati dal progetto in questione e dalla Regione siciliana,  siano arrivati fino al Festival di Venezia.”L’attesa” inoltre ebbe uno strepitoso successo all’estero, riuscendo anche a promuovere moltissimi luoghi siciliani. Oppure si potrebbe pensare al film della palermitana Emma Dante “Via Castellana Bandiera” che ottenne la Coppa Volpi a Venezia. Il film era stato finanziato proprio nel 2012 dalla Regione con 152mila euro.

Nell’ultimo bando, uscito nel 2014, i film ad essere stati finanziati sono stati 17, tra i quali si ricordano: gli ancora inediti “Fish Market” del palermitano Marco Amenta, “Mario soffia sulle cenere” di Alberto Castiglione, “Lo scambio” di Salvo Cuccia, e la fiction televisiva “Il Boris Giuliano” di Ricky Tognazzi. Molto spazio è stato dato anche ai documentari, per esempio “Natura Morta” di Davide Gambino, giovanissimo cineasta siciliano, ha avuto una notevole cifra per essere finanziato.

Finalmente si rimettono in moto finanziamenti così importanti per il cinema e la cultura siciliana e moltissimi giovani cineasti siciliani. Il progetto è anche notevole perché si propone di rilanciare i paesaggi e i luoghi più belli della nostra isola.