Attualità

Torna l’ora legale: quando spostare le lancette dell’orologio?

Torna l’ora legale: al più presto dovremo spostare le lancette degli orologi. 

ora-legale-2

Cambia l’orario. Alle due dell’ultima domenica di marzo si dovranno spostare le lancette degli orologi per passare all’ora legale. Secondo il calendario 2016, le lancette dovranno essere portate avanti di un’ora, tra sabato 26 marzo e domenica 27 marzo. Dormiremo tutti un’ora in meno, fino a quando tornerà l’ora solare, prevista quest’anno per il 26 ottobre 2016.

Ma perché è stata introdotta l’ora legale? L’ora legale è una convenzione che consente di risparmiare luce elettrica a favore della luce solare per molti mesi. L’idea dell’ora legale risale al 1784, quando il celebre inventore del parafulmine, Benjamin Franklin, pensò a un cambio di orario durante l’anno al fine di risparmiare energia. La sua intuizione, però, non ebbe molto seguito, essendo il principio del risparmio di energia poco rilevante a quell’epoca. Dopo una serie di vicissitudini, alla fine bisogna aspettare il 1966, anno della crisi energetica, per assistere alla sua introduzione definitiva.

Oggi l’intera Unione Europea segue l’ora legale, che scatta contemporaneamente in tutti i Paesi del Continente. Il protocollo che regolamenta l’ora legale in Europa stabilisce che per i tre fusi orari, Europa occidentale (UTC) Europa centrale (UTC+1) Europa orientale (UTC+2), il cambio dell’ora avvenga l’ultima domenica di marzo e l’ultima domenica di ottobre allo scoccare delle ore 01:00 UTC, cioè dalle ore 01:00/02:00/03:00 alle ore 02:00/03:00/04:00 in marzo, e viceversa in ottobre. Il motivo della scelta di questi orari è presto detto: si tratta degli orari in cui la circolazione dei treni e degli altri mezzi pubblici è ridotta al minimo. Si limitano pertanto il più possibile i disallineamenti rispetto agli orari giornalieri programmati.