Attualità Eventi Libri Società

Al Castello Ursino la “Piazza dei Libri”: attesi grandi ospiti per l’inaugurazione

Book-Crossing piazza dei libri

Quando un gruppo di giovani decide di riscattare la propria città, valorizzarla attraverso la cultura, lo scambio di storie, parole e pensieri che i libri racchiudono, il risultato è un progetto importante e lungimirante.

Parliamo del progetto “Piazza dei Libri”, ideato dall’Associazione Culturale Gammazita, coadiuvata da liberi volontari e sostenuta, solo in parte, dal finanziamento per la valorizzazione della creatività urbana nell’ambito del progetto “Partecipazione, Autonomia, Impresa, Responsabilità” (P.A.R.I).

Lo scopo è quello di creare una biblioteca ed emeroteca a cielo aperto: non è soltanto una promozione culturale, legata ai libri che di certo sono i veri protagonisti, ma il progetto ha altresì come oggetto la valorizzazione del territorio, la socializzazione. Sito in Piazza Federico di Svevia, a pochi passi dal Castello Ursino, quartiere popolare, troppo spesso abbandonato a se stesso, sarà un posto dove organizzare eventi legati alla cultura, alle arti narrative in cui scrittori, esordienti e veterani, troveranno il luogo adatto per le presentazioni delle loro opere. A partire dal 2015, infatti, verrà istituita la “domenica del lettore”: una domenica al mese in cui saranno protagonisti i libri, le arti narrative.

La biblioteca di Piazza dei Libri è alimentata da volumi donati dalle stesse persone, che a partire dal 18 di dicembre, giorno dell’inaugurazione della Piazza, potranno prenderne in prestito altri, creando un circolo di condivisione destinato ad autoalimentarsi nel tempo. L’iniziativa ha dunque la stessa logica del bookcrossing: donare un libro per liberarlo e donare con esso, al fruitore successivo, le emozioni trasmesse al soggetto che lo dona. Si tratta di un progetto completo che prova a dare vigore alla lettura, troppo spesso abbandonata o poco valorizzata, soprattutto dalle nuove generazioni, e a dare vita ad un contesto urbano che ha tanto da raccontare.

Piazza dei Libri verrà inaugurata duranta una grande festa chiamata PiazzadeiLibri Fest”, dal 18 al 21 dicembre. Tanti saranno gli ospiti presenti, ricco è il programma dei quattro giorni; solo per citare alcuni degli ospiti presenti: la giornalista Giuliana Sgrena, che presenterà  il suo nuovo libro Rivoluzioni violate, dedicato al ruolo delle donne nella Primavera Araba e la scrittrice siciliana Maria Attanasia, da sempre interessata ai temi del femminismo. Sabato 20 dicembre vi sarà, tra le altre iniziartive, anche la proiezione del docu-film La Trattativa con la regista Sabina Guzzanti e gli attori Filippo Luna, Franz Cantalupo ed Enzo Lombardo. L’evento conclusivo dei quattro giorni d’inaugurazione vedrà come protagonista un grande artista del panorama musicale italiano, Eugenio Finardi che, apprezzando il progetto in questione, ha deciso di dare un sostegno attraverso una tappa, del tutto gratuita, del suo Fibrillante Tour.

Dunque Catania avrà l’occasione di respirare arte durante le giornate d’inaugurazione e, successivamente, di passeggiare e ritrovare accanto librerie che soddisferanno la voglia del lettore, magari passato di lì per caso, che vorrà fermarsi lì un po’ e sfogliare un libro o leggerne uno, o semplicemente portarlo a casa scambiandolo con un altro. È questo che i giovani vogliono: far vivere i posti che più amano, e far vivere quelle tradizioni, quelle sane abitudini che tanta importanza e bellezza hanno. Non è facile iniziare un progetto così complesso, ma se la passione supera gli ostacoli è necessario confidare nella sua realizzazione fino in fondo; così è stato per l’Associazione catanese e la speranza è che la stessa passione possa essere la guida di ogni iniziativa che si decide di intraprendere.

Per ogni informazione ulteriore, è possibile visitare la pagina Facebook Piazza dei libri.

Programma _PiazzadeiLibri Fest 18-21 dicembre Castello Ursino

A proposito dell'autore

Rita Vivera

Rita Vivera nata a Comiso (RG) il 17/06/1990, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Ateneo di Catania. Determinata a perseguire i suoi obiettivi, tra lo studio di un diritto e un altro, ama scrivere in particolare di attualità, di politica e di musica.