Attualità Società Università

Conto corrente online per studenti: una guida per scegliere il migliore

main_big-670x280

Dopo aver avuto accesso all’università, per i fuori sede essere difficile gestire i propri soldi. Nonostante le famiglie aiutino e  sostengono spesso gli studenti, non è conveniente girare con molti soldi in tasca per pagare l’affitto di casa, le utenze o portare con sé quelli della borsa di studio: meglio evitare scippi e rapine! Per questo molti ricorrono al conto corrente in banca: data la nostra giovane età, molte banche offrono agevolazioni in termini di costi, prevedendo dei conti corrente a costo zero. Eccone alcuni:

CheBanca!Online prevede un conto online senza canone né imposta di bollo, prelievi presso ATM di altre banche gratuiti, anche all’estero, e bonifici illimitati senza ulteriori costi. Però si deve operare online, i prelievi e i bonifici eseguiti allo sportello hanno un costo di 3€ ad operazione.

Il Conto Corrente Arancio di ING Direct prevede zero spese per il canone e l’imposta di bollo, gratuità negli assegni, nei bonifici sia online che allo sportello, gratuità anche per i prelievi presso ATM di altre banche.

Conto Corrente YouBanking non prevede costi per il canone e l’imposta di bollo fino a giugno 2015. I bonifici sono gratuiti se online, allo sportello hanno un costo di 1€, mentre non sono previsti costi per i prelievi presso ATM di altre banche.

Per tutti gli altri conti sono previste dei costi minimi e il pagamento annuale del bollo pari a 34,20 euro all’anno.