CATANIA – Via libera ai cantieri per la sicurezza nelle scuole: le dichiarazioni di Bianco e dei sindacati

Avviati i cantieri per i lavori di manutenzione per la sicurezza in 17 scuole catanesi. Compiacimento per il sindaco Enzo Bianco : “Faremo partire altre decine di milioni di lavori”. Soddisfazione più cauta per i sindacati che affermano “Continueremo a vigilare”. 

“A un anno dal Patto, i primi cantieri partono, producendo posti di lavoro, grazie allo spirito di squadra e al lavoro della cabina di regia che abbiamo messo a punto. Passiamo ai fatti e una nuova fase: Cantiere Catania” – ha dichiarato il sindaco Enzo Bianco all’avvio dei primi diciassette cantieri che sono stati finanziati con i fondi del Patto per Catania. I cinque milioni di euro messi a disposizione mirano hanno come fine quello di realizzare interventi che renderanno possibile l’adeguamento alla alla normativa di prevenzione incendi finalizzati all’agibilità e sicurezza degli edifici scolastici.

“Tra qualche settimana e nei prossimi mesi –  ha continuato Bianco – faremo partire altre decine di milioni di lavori nei quali saranno impegnati migliaia di persone in un città che è in ginocchio dal punto di vista dell’occupazione. Finalmente un po’ di respiro. Abbiamo scelto di partire dalle scuole  perché qui si gioca il futuro di Catania, della Sicilia, del Mezzogiorno. Le scuole si sono appena chiuse ed abbiamo aperto i cantieri adesso per consentire che alla ripresa di settembre i lavori siano sostanzialmente già completati. Daremo quindi il minimo disagio possibile agli studenti”

Alla cerimonia della firma dei contratti per i lavori ha partecipato insieme al sindaco Bianco anche ministro per la Coesione territoriale Claudio De Vincenti e i segretari provinciali e regionali dei principali sindacati. “Dopo un anno e mezzo finalmente partono i primi interventi previsti nell’ambito del Patto per Catania e non possiamo che esprimere tutta la nostra soddisfazione – hanno affermati i segretari generali territoriali della Cgil Giacomo Rota, della Cisl Maurizio Attanasio, della Uil Fortunato Parisi e della Ugl Giovanni Musumeci – perchè, anche se rappresentano una parte del lungo elenco di opere da realizzare, possono iniziare a dare sin da subito una boccata d’ossigeno al settore delle costruzioni che sta vivendo una profonda crisi. Ed è un fatto positivo anche che si cominci dalla riqualificazione di alcune scuole, tema prioritario per una realtà come la nostra dove gli edifici scolastici hanno urgente bisogno di manutenzione” 

“Ringraziamo il sindaco Enzo Bianco, per la sua determinazione, ed il ministro Claudio De Vincenti per l’attenzione che ha profuso nei confronti della città di Catania. – hanno continuato-  Il nostro però è un cauto ottimismo, considerato che sono ancora numerosi i progetti da avviare nei prossimi mesi quando si dovranno attivare impegni di spesa ben più corposi. Per questo motivo accogliamo con piacere la convocazione della cabina di regia dove, con grande senso di responsabilità nei confronti della città e dei lavoratori che rappresentiamo, ci impegneremo a vigilare affinchè venga rispettato il cronoprogramma e sia superata ogni criticità burocratica tale da impedire la realizzazione di questi sogni che devono diventare realtà” .

Ecco le diciassette scuole interessate ai lavori di manutenzione per per l’adeguamento alla normativa di prevenzione incendi finalizzati all’agibilità e sicurezza dell’edificio scolastico:

1. Edificio scolastico sede del C.D. De Amicis di via Merlino, 30 – Catania

2. Edificio scolastico sede del C.D. De Amicis di via Merlino, 28 – Catania

3. Edificio scolastico sede del C.D. Pizzigoni di via Siena, 5 – Catania

4. Edificio scolastico sede del C.D. G. Verga di via Leopardi, 89/D – Catania

5. Edificio scolastico sede del C.D. N. Sauro di via D. Chiesa, 5 – Catania

6. Edificio scolastico sede del C.D. G. Verga di via A. De Gasperi, 193 – Catania

7. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Malerba di Piazza Pergolesi – Catania

8. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Malerba di Via Pidatella, 127 – Catania

9. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Malerba di Via Messina, 438 – Catania

10. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Diaz-Manzoni di Via Plebiscito, 784 – Catania

11. Edificio scolastico sede del C.D. G. Deledda di Piazza Montessori – Catania

12. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Padre S. Di Guardo – Quasimodo di via Vitale, 22 – Catania

13. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Montessori di via Di Gregorio, 26 – Catania

14. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Montessori di via Di Gregorio, 22 – Catania

15. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Montessori di via IV Novembre – Catania

16. Edificio scolastico sede dell’ I.C. Malerba di via Anfuso Catania

17. Edificio scolastico sede dell’ I.C. D’Annunzio_Don Milani di via Brindisi, 11 – Catania

Articoli simili


"Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe...codesto solo oggi possiamo dirti, ciò che non siamo, ciò che non vogliamo"

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Università e Nasa insieme per studiare l’asteroide Apophis

Alcuni studenti d’ingegneria al Massachussets Institute of Technology hanno presentato alla Nasa un progetto per studiare Apophis, che passerà vicino...

Chiudi