CineMigrare: ai Benedettini una rassegna internazionale di Cinema senza frontiere

L’ex Monastero dei benedettini, punto focale della cultura della città, ospiterà un’importante manifestazione che vedrà come tema portante quello del Cinema senza frontiere. L’evento in questione, si svolgerà durante l’intera giornata del 12 maggio presso l’Auditorium Giancarlo De Carlo e si articolerà in una serie di conferenze e proiezioni. 

“CineMigrare – Rassegna Internazionale di Cinema Senza Frontiere” è una manifestazione che si inserisce nell’ambito della programmazione internazionale dell’Hub International Film Fest ed è organizzato dalla giovane e dinamica Associazione Culturale “No_Name”, in collaborazione con il “Centro di progettazione e ricerche geografiche – ProGeo” e le Associazioni “HUBITALIA” e “Gravina Arte”, con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania. 

Tema principale è quello legato all’integrazione di soggetti stranieri ed espressioni di comunità immigrate presenti in Italia. Tre saranno i registi che si confronteranno con il  pubblico di studenti e appassionati: Francesco Di Martino (U stisso sangu – Storie più a sud di Tunisi), Fabio Schifilliti (Al di là del mare: la paura e la speranza) e Daniel Pellegrino (Tor). Nell’occasione, inoltre, quest’ultimi verranno insigniti dello speciale Premio CineMigrare 2017 per “aver saputo veicolare la conoscenza del tema dell’immigrazione e dell’integrazione.”

A parlare ai microfoni di LiveUniCT, che per l’occasione sarà media partner dell’evento, è Cirino Cristaldi, fondatore e membro del direttivo dell’associazione No_Name: “In un momento storico come quello che stiamo vivendo, in cui lo spauracchio del terrorismo, le tensioni geopolitiche e la massiva immigrazione verso l’Occidente risultano tema cruciale e più che mai attuale, siamo contenti di poter organizzare un evento di questa portata con il patrocinio dell’Università e con la preziosa collaborazione di associazioni quali HUBITALIA e Gravina Arte, da sempre impegnata nella divulgazione della cultura a 360 gradi. Immigrazione ed integrazione culturale sono proprio alla base delle opere dei registi che si aggiudicheranno il Premio CineMigrare 2017. Registi che con loro prezioso impegno contribuiscono sempre più alla conoscenza di un fenomeno talmente complesso.”

Infine, ad arricchire gli incontri in qualità di moderatori e relatori ci saranno Nunzio Famoso (docente universitario di Geografia), Alessandro Aiello (Scuola Fuori Norma), Lucio Di Mauro (giornalista televisivo) e Andrea Maglia (giornalista) in qualità di moderatori e relatori degli incontri.

Curatori della manifestazione, insieme a Cirino Cristaldi anche Giampiero Gobbi e Flavio Picciolo dell’Associazione Culturale No_Name.

Elenco completo opere proiettate:

1. U stisso sangu – Storie più a Sud di Tunisi, Francesco Di Martino, 2009 (55 minuti, documentario);

2. Al di là del mare: la paura e la speranza, Fabio Schifilliti (in qualità di supervisore alla regia), 2016, (21 minuti, documentario);

3. Tor, Daniel Pellegrino, 2017 (15 minuti, cortometraggio);

4. Il potere dell’oro rosso, Davide Minnella, 2015 (19 minuti, cortometraggio).

 

 

Articoli simili


Classe 1989. Dalle sabbie dorate agrigentine e dalla bianca scala dei turchi si è trasferita a Catania per intraprendere i suoi studi e iniziare a dare forma ai suoi sogni. Laureata in Lingue e culture europee, si divide tra lavoro e studio. Appassionata di traduzioni, cinema, musica e libri, è un’inguaribile sognatrice. Spera un giorno di addentrarsi nel mondo dell'editoria.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
MUSICA – Zanne Festival is back [VIDEO]

Dopo un anno di assenza, torna lo Zanne Festival. L'annuncio è arrivato oggi pomeriggio dalla pagina facebook della manifestazione, nella...

Chiudi