UNICT – Pubblicata la Guida dello studente 2017/18

È stata appena pubblicata la Guida dello studente 2017/18 dell’Università di Catania. Tra le novità principali, cambiano le tasse universitarie per il prossimo anno. 

Come annunciato precedentemente, la Guida dello studente 2017/18 contiene alcune novità rilevanti per tutti gli universitari dell’Ateneo catanese. 

Gli studenti contribuiranno alla copertura dei costi dei servizi didattici, scientifici e amministrativi unicamente attraverso il pagamento del contributo annuo, calcolato nel rispetto dei criteri di equità, gradualità e progressività, in funzione del valore Isee, della regolarità degli anni di iscrizione all’università e del numero di crediti conseguiti entro il 10 agosto 2017.

Per evitare l’aumento delle tasse per gli studenti, l’Università adotta una “no tax area” per studenti appartenenti a nuclei familiari con Isee fino a 13 mila euro: secondo le stime, in questo modo un’ampia fascia di studenti sarà esente dal pagamento del contributo onnicomprensivo annuo, e si avrà una maggiore tutela per le fasce reddituali medio-basse, che pagheranno una tassa inferiore o al massimo uguale rispetto al passato.

Dal prossimo anno accademico, gli studenti dovranno inserire nella domanda di iscrizione online il valore Isee 2017, completo di numero di protocollo dell’attestazione. Coloro che non lo inseriranno entro il 28 dicembre 2017 (escluse le categorie esenti) verranno collocati automaticamente nella fascia massima di contribuzione. Per questa ragione è molto importante che gli studenti si attivino per tempo per ottenere l’Isee per le prestazioni per il diritto universitario che viene rilasciato da un ente autorizzato (Centri di assistenza fiscale/Caf, Comuni, Inps) compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) oppure registrandosi direttamente al sito dell’Inps.

Rimane, infine, invariata – per tutti gli studenti – la cosiddetta quota fissa, costituita dalla tassa regionale per il diritto allo studio (140 euro), dall’imposta di bollo (16 euro) e dai diritti di assicurazione e Siae (3 euro), per un importo pari a 159 euro.

Oltre alla news sulle tasse universitarie, gli studenti potranno trovare all’interno del documento tutte le indicazioni utili e necessarie, come le informazioni su immatricolazione e iscrizione ai corsi di studio, iscrizione ai corsi post-laurea, iscrizione ai singoli insegnamenti, modifiche della carriera, prova finale, contribuzione studentesca, pagamenti, esoneri e rimborso.

Leggi la Guida dello studente 2017/18.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Leggi articolo precedente:
DISUM – Danneggiato e sporcato Chiostro di Ponente: era stato aperto poche settimane fa

Riaperto da meno di un mese agli studenti, è già stato danneggiato il Chiostro di Ponente del Monastero dei Benedettini....

Chiudi