UNIVERSITÀ – Studiare senza rinunciare ad amici, sport e divertimento

Studiare senza rinunciare alla propria vita sociale è possibile. Difficile da credere ma basta seguire qualche accortezza in più per ottimizzare l’impiego del tempo ed essere organizzati.

In particolare, durante questo periodo dell’anno, in cui un po’ tutti siamo nel bel mezzo di una vera e propria corsa contro il tempo per preparare materie, cercando di stare al passo con gli esami, chiusi a casa per giorni interi a studiare, ci sentiamo stressati e stremati psicologicamente dallo stress della sessione invernale, che sottrae alla nostra vita ogni nota di felicità e divertimento.

Rinunciamo così a uscire con gli amici, smettiamo di fare tutto quello che facevamo prima, finendo soltanto col sentirci ancora più frustrati. Trovare il giusto mezzo tra studio e svago, tra dovere e piacere, non è proprio il punto forte di noi studenti. Eppure, studiare senza rinunciare alla nostra vita sociale è possibile.Come? Basta essere organizzati e seguire delle buone abitudini giornaliere. Ecco i consigli per una giornata-tipo che vi permetterà di unire studio e divertimento:

  1. Svegliarsi presto è fondamentale. Puntando la sveglia per le 8.00, andando naturalmente a letto presto entro mezzanotte (per fare le 8 ore di sonno consigliate), vi sveglierete molto più attivi e non sentirete di aver sprecato una mattinata, che avreste potuto utilizzare per studiare.
  2. Concentrazione e porsi degli obiettivi è il secondo passo che vi aiuterà ad ottimizzare il vostro tempo. Occorrerà impegnarsi nello studio, in un luogo silenzioso, dove riuscite a mantenere la concentrazione, e naturalmente non farvi distrarre da social network e messaggini vari. Piuttosto mettere da parte il cellulare per qualche ora, e riprenderlo soltanto dopo, durante le brevi pause studio che, tuttavia, potete concedervi, purché siano veramente brevi, volte a distogliere un attimo il cervello dall’estremo sforzo fatto finora. È altrettanto importante porsi degli obiettivi giornalieri che riguardino le pagine o i capitoli da studiare, e rispettarli. Farsi dei programmi di studio insomma, ma senza diventare ossessivi.
  3. Studiare all’aria aperta sfruttando le giornate di sole in compagnia degli amici o dei colleghi potrebbe essere un’alternativa che di tanto in tanto potete permettervi, quando il tempo lo consente naturalmente, per alleggerire un po’ la mente e rendere più piacevole lo studio e spezzare la monotonia delle ore passate chini sulle vostre scrivanie, unendo l’utile col dilettevole.
  4. Dedicare qualche ora alla settimana allo sport vi permetterà di scaricare la tensione legata allo studio e agli esami e vi permetterà di ricaricare l’energia.
  5. Concedersi qualche uscita serale, una o due durante la settimana, evitando sempre di fare le ore piccole e senza sconvolgere le abitudini positive, vi permetterà di sentirvi più felici e appagati. Godersi, in particolare il weekend, facendo ciò che vi piace di più con amici e parenti, come ricompensa ad una settimana intensa di studio è il segreto per ripartire al meglio il lunedì successivo, e vi farà sentire pronti di iniziare alla grande un’altra settimana.
Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CALCIO CATANIA – Ciccio Lodi rescinde ufficialmente con l’Udinese: futuro a tinte rossazzurre?

Dopo tanto clamore, a fine gennaio, per la mancata rescissione del contratto tra l'Udinese e il centrocampista Francesco Lodi, il...

Chiudi