VIAGGI – Le app da scaricare sullo smartphone prima di partire

APP-da-viaggio-e-il-turismo-2.0Luglio inoltrato e le applicazioni più scaricate sono quelle da viaggio, non è una casualità. Quando si pensa alle vacanze il primo dilemma riguarda sempre la dimensioni dei bagagli, subito dopo magari si controllano le attrazioni e i locali, stavolta vi spieghiamo come portare tutto ciò che serve sulla home del proprio smartphone.

Restare in contatto con il mondo in viaggio è una prerogativa, le reti wifi all’estero sono più ricercate di un forziere d’oro su un’isola deserta, oggi vi presentiamo delle app da scaricare prima di fare i bagagli!

Si tratta di app che sostituiranno in parte le classiche guide turistiche, le stampe dei biglietti, check – in e prenotazioni di hotel:

TripIt. Permette di caricare interamente l’itinerario, voli, hotel, concerti e note su cosa fare e vedere in un dato periodo. Evita di stampare tutte le copie delle prenotazioni effettuate, è possibile modificare ciò che viene caricato ed è disponibile sia per Android che Ios. Per quest’ultimo già c’è Passbook preistallato sulla home con le medesime funzioni;

AroundMe. È comoda in qualsiasi posto si utilizzi perché. una volta localizzata la posizione. ti aiuta a trovare tutto ciò che c’è vicino, dai parcheggi ai supermercati, ai pub e ogni genere di servizio. Purtroppo è disponibile solo per Ios;

Skype. Chiamate e video chiamate illimitate dall’estero, basta crearsi un contatto con  i dati d’accesso e una password, funziona come una rubrica: è possibile aggiungere più contatti e vedere chi è disponibile per parlare, potrai vedere chi tra i tuoi contatti è online o offline. Scaricabile in qualsiasi piattaforma, dal pc agli smartphone;

Kayak. Un app che ti permette di controllare voli, in concomitanza con hotel ed eventi disponibili in un certo periodo. Si può anche noleggiare l’auto. Per quanto riguarda i voli, Skyscanner ha la stessa funzione. Scaricabile sia da Android che Ios;

TripAdvisor. Leggere delle recensioni di altri viaggiatori soprattutto di ristoranti, locali e hotels può evitare brutte sorprese all’arrivo. Oltre a documentarti, potresti contribuire con le recensioni e aiutare gli altri visitatori, disponibile sia su Android che Ios. Anche Booking.com è utile per le recensioni;

ITraslate o Traduttore. Sono entrambe ottime apps per tradurre velocemente all’estero, sono disponibili solo online purtroppo. Mentre siete in viaggio potreste, ad esempio, collegarvi da luoghi come Starbucks. Disponibile sia per Ios e Android;

Xe. Convertitore di valute, se stai andando in un paese con valuta differente questa app ti aiuterà a moderare i costi e a sapere quanto realmente stai spendendo, disponibile sia per Android che per Ios.

HotelsNear. Ti permette di localizzare gli hotel più vicini a noi. Comodo in caso di emergenza o quando si arriva a destinazione a notte fonda e si vuole evitare una disperata caccia all’hotel. Disponibile per iPhone, iPod Touch, iPad e Blackberry qui;

AirBNB. L’app permette di navigare il sito, trovare stanze/appartamenti/monolocali messi in affitto da privati in qualsiasi parte del mondo. Splendida la veste grafica. Comoda da usare sia prima della partenza sia durante il viaggio;

Altre app utilissime da scaricare sono quelle delle compagnie aeree, che ti permettono di controllare e modificare la prenotazione ed effettuare il check-in direttamente sulla app. È anche possibile scaricare la mappa della metro per esempio la famosissima New York Subway e per ogni metropoli ci sarà la propria da visualizzare anche in offline.

Prima di partire mi raccomando equipaggiate il vostro smartphone!

Articoli simili


Elisa Pagana nata a Bronte (Ct) il 05/09/1991 studentessa di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Catania. Fin da piccola il carattere molto estroverso e vivace l’ha portata ad occuparsi di animazione. Appassionata di sport, cultura, viaggi e lingue. Amante della lettura e scrittura. Oltre a collaborare con liveunict, partecipa ogni anno a stage internazionali a sfondo giuridico.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Un’italiana trova la copia più antica del Corano, risale a 1370 anni fa

È  stata  ritrovata all'università di Birmingham, in Gran Bretagna, quella che potrebbe essere la copia più antica del Corano, libro...

Chiudi