News Sicilia

Sicilia, neonato morto dopo 10 giorni: condannati 2 medici

ospedale-taormina
La sentenza del tribunale di Catania sulla vicenda del piccolo Luigi Messina: condannati per omicidio colposo i due cardiochirurghi.

Il Tribunale di Catania ha emesso oggi la sentenza di primo grado nel processo per omicidio colposo nei confronti di due cardiochirurghi. Il primario di cardiochirurgia dell’ospedale San Vincenzo di Taormina Salvatore Agati e il cardiochirurgo Fabrizio Gandolfo, sono stati condannati a un anno e due mesi di reclusione con sospensione della pena. Marcello Campisi, cardiologo dell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania, è stato invece assolto dalle accuse.

L’accaduto

I medici erano imputati per la morte del piccolo Luigi Messina, nato prematuro insieme alla sorella Ginevra il 4 luglio 2016 presso l’ospedale Garibaldi Nesima di Catania. Il neonato, affetto da problemi respiratori, fu trasferito all’unità di terapia intensiva neonatale dove venne sottoposto a ventilazione.

Dopo essere stato estubato, il bambino peggiorò e fu nuovamente intubato. La diagnosi rivelò la presenza di un dotto arterioso di Botallo aperto, e i medici optarono per un intervento chirurgico per chiudere il dotto. Tuttavia, le condizioni del neonato peggiorarono e morì il 14 luglio.

Il processo

La sentenza ha determinato la responsabilità di Agati e Gandolfo per il tragico evento. Secondo i familiari, i cardiochirurghi sono responsabili della morte del piccolo Luigi in seguito all’intervento mal eseguito.

L’operazione infatti si sarebbe potuta evitare optando per una terapia farmacologica anziché chirurgica. Gli avvocati Antonio Cozza, Giuseppe Ferraro e Carmen Toro che difendono i genitori hanno riportato le dichiarazioni dei genitori: ”Dopo quasi otto anni finalmente abbiamo ottenuto giustizia per il nostro bambino, che adesso potrà riposare in pace. Abbiamo portato avanti con sacrifici una battaglia giudiziaria per Luigino e tutti i bambini vittime di malasanità, affinché ciò che è accaduto a nostro figlio non si verifichi mai più”.


ULTIM’ORA – Ritrovata la ragazza scomparsa in Sicilia: sta bene

Sicilia, muore bimba di 10 mesi: aveva ingerito candeggina