News Sicilia

Covid Sicilia, migliorano i dati: calano contagi e ospedalizzazioni

Covid Sicilia: migliorano i dati sull'epidemia nell'Isola. Gli ultimi dati registrano un calo di ospedalizzazioni e di contagi. Buona la situazione vaccini.

Covid Sicilia: sembra migliorare la situazione epidemiologica in Sicilia. Secondo gli ultimi dati, nella settimana dal 28 marzo al 3 aprile continua a registrarsi un lieve decremento dei nuovi contagi.

Contagi e ospedalizzazioni in calo

L’incidenza del virus è pari a 40.331 (-8.49%), con un valore cumulativo di 834.37/100mila abitanti.

Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Messina (1.238), Trapani (935), Agrigento (909) e Caltanissetta (904). Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra gli 11 e i 13 anni (1.325/100mila abitanti), i 6 e i 10 anni (1.321) e tra i 14 e i 18 anni (1.213). Le nuove ospedalizzazioni tornano nuovamente a diminuire e i tre quarti dei pazienti ricoverati nella settimana risultano non vaccinati o con ciclo vaccinale non completato.

Il punto sui vaccini

Per quanto riguarda la campagna vaccinale i dati fanno riferimento alla settimana 30 marzo 5 aprile. Nella fascia 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 28,01% del target regionale. Nella stessa fascia d’età, 75.320 bambini (pari al 23,92%) risultano con ciclo primario completato. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano all’89,94%.

Ha completato il ciclo primario l’88,64% del target regionale, mentre il 10,06% resta ancora da vaccinare. Al momento sono 850.231 i cittadini che possono effettuare la somministrazione aggiuntiva, ma non l’hanno ancora fatta. Complessivamente i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 2.677.722 pari al 75,90% degli aventi diritto.

Dal primo marzo sono state effettuate 1.467 somministrazioni di quarta dose (ad over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e che hanno già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi da almeno 120 giorni). Sempre dal primo marzo, sono state 1.912 le somministrazioni di vaccino Nuvaxovid (Novavax).