Scuola

Concorso ATA 2022: requisiti, date e profili richiesti

Concorso ATA 2022: quali sono i requisiti generali e specifici per partecipare? Quali i profili professionali ricercati? Ecco una guida in vista del bando.

Concorso ATA: nel corso del 2022, si prevede l’uscita di un bando di concorso per personale ATA. Tale concorso sarà un’occasione importante per permettere ai candidati e alle candidate di entrare nelle graduatorie di prima fascia. Ma cosa sappiamo finora? Quali sono i requisiti da possedere? Quali i profili professionali richiesti? Ecco una breve guida.

Concorso ATA 24 mesi

Quello del 2022 sarà un concorso con l’obiettivo di inserimento e di aggiornamento delle graduatorie di prima fascia relative all’anno scolastico 2022/23. La procedura concorsuale è rivolta a chi ha maturato 24 mesi di servizio nelle scuole proprio come personale ATA. La data di pubblicazione del bando è prevista per la primavera di quest’anno.

La selezione pubblica avviene per titoli e è prevista alcuna prova di esame. Chi non è ancora iscritto alle graduatorie può farlo per la prima volta, mentre chi era già iscritto avrà la possibilità di aggiornare il proprio punteggio, inserendo nuove esperienze e/o titoli. Le graduatorie sono, generalmente, utilizzate da ogni singolo istituto per assegnare incarichi di supplenza a tempo determinato. Tuttavia, coloro che entrano in graduatoria permanente possono essere assunti in ruolo.

Concorso ATA: come presentare la domanda

Le domande per richiedere di essere inseriti nelle graduatorie per il personale scolastico vanno presentate in modalità telematica. L’inserimento avviene tramite la piattaforma Istanze Online (POLIS) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). A differenza degli scorsi anni, nel 2022 le date saranno uguali per tutte le regioni e la scadenza sarà unica per tutta la Penisola.

Per fare domanda, inoltre, è necessario essere in possesso delle credenziali SPID. Per coloro che intendono fare l’iscrizione alle graduatorie e che non hanno ancora tali credenziali, si suggerisce di attivare per tempo lo SPID.


Concorsi pubblici, PEC o SPID per accedere: come richiederli


Profili professionali

I bandi e le assunzioni sono rivolte ai seguenti profili professionali:

  • AREA A: CS – Collaboratore scolastico (bidello): è necessario essere in possesso di un diploma di qualifica statale o attestato di qualifica professionale di durata almeno triennale o diploma di maturità;
  • AREA AS: CR – Collaboratore scolastico addetto alle aziende agrarie: è necessario essere in possesso di un diploma di qualifica professionale di Operatore agrituristico; oppure di un diploma di qualifica professionale di Operatore agro-industriale; oppure di un diploma di qualifica professionale di Operatore agro-ambientale;
  • AREA B: AA – Assistente Amministrativo: è necessario essere in possesso di un diploma di maturità;
  • AREA B: AT – Assistente Tecnico: è necessario essere in possesso di un diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale. 
  • AREA B: CU – Cuoco: è necessario essere in possesso di un diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore Cucina;
  • AREA B: GU – Guardarobiere;
  • AREA B: IF – Infermieri: è necessario essere in possesso di una laurea in Scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di Infermiere.

Concorso Personale ATA: requisiti generali

Per presentare la domanda e partecipare al concorso ATA 24, è necessario inoltre essere in possesso di alcuni requisiti generali: 

  • essere in servizio in qualità di personale ATA a tempo determinato statale della scuola nella medesima provincia e nel medesimo profilo professionale cui si concorre;
  • se non in servizio all’atto della domanda nella medesima provincia e nel medesimo profilo professionale, essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze della medesima provincia e del medesimo profilo cui si concorre;
  • coloro che non possiedono le caratteristiche indicate ai punti a e b, conservano la qualifica di ‘personale ATA a tempo determinato della scuola statale’ se inseriti nella terza fascia delle graduatorie di circolo o di istituto per il conferimento delle supplenze temporanee della medesima provincia e del medesimo profilo per cui concorrono;
  • anzianità di almeno due anni di servizio, cioè 24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi;
  • diploma, qualifica professionale o laurea in linea con i titoli di studio richiesti per il profilo professionale per il quale si intende concorrere.