Politica

Sicilia, elezioni alle porte: 43 Comuni andranno al voto

Elezioni comunali
Presto andranno al voto 43 Comuni siciliani: di seguito l'elenco completo ed altri dettagli.

Ad agosto l’assessore alle Autonomie locali, Marco Zambuto, aveva firmato il decreto d’indizione dei comizi elettorali per l’elezione dei sindaci e dei Consigli comunali.

Quando si vota?

Domenica 10 e lunedì 11 ottobre, ben 43 Comuni dell’Isola andranno al voto. In caso di ballottaggio si tornerà alle urne domenica 24 e lunedì 25 ottobre. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 22 la domenica e dalle 7 alle 14 il lunedì, in entrambi i turni di voto.

Chiamati al voto

Ad essere chiamati al voto si contano 568.357 cittadini.  Sono 29 i Comuni che eleggono gli organi di rappresentanza con il sistema maggioritario, 13 quelli in cui si vota col sistema proporzionale. 

Il debutto di Misiliscemi

Sanno inoltre le prime elezioni per il nuovo comune di Misiliscemi, nato dalla fusione di 8 piccoli paesini nella provincia di Trapani. Il nuovo comune conta adesso oltre 8.600 mila abitanti.

Lista dei Comuni siciliani votanti

Di seguito i Comuni in cui si voterà il 10 e 11 ottobre, suddivisi per provincia:

  • Agrigento: Canicatti’, Favara, Montallegro, Montevago, Porto Empedocle, San Biagio Platani (sciolto per mafia);
  • Caltanissetta: San Cataldo (sciolto per mafia), Vallelunga Pratameno;
  • Catania: Adrano, Caltagirone, Giarre, Grammichele, Ramacca;
  • Enna: Calascibetta;
  • Messina: Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Floresta, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Mistretta (sciolto per mafia), Patti, Rodi’ Milici, San Marco D’Alunzio, Sant’Angelo di Brolo, Terme Vigliatore, Torregrotta;
  • Palermo: Alia, Montelepre, San Cipirello (sciolto per mafia), Terrasini;
  • Ragusa: Vittoria (sciolto per mafia);
  • Siracusa: Ferla, Lentini, Noto, Pachino (sciolto per mafia), Rosolini, Sortino;
  • Trapani: Alcamo, Calatafimi-Segesta e Misiliscemi.

Università di Catania