News Sicilia

Vaccini, in Sicilia camper e “Open Days” per ottenere il green pass

vaccinazione
Ieri, è stato ufficializzato l'obbligo del green pass per accedere a determinati servizi e attività. Alla luce di ciò, la Regione Siciliana ha indetto degli "open days" per permettere alla popolazione di vaccinarsi anche nei camper itineranti allestiti in alcune città.

Ieri, è stata approvata la novità riguardante l’obbligo di green pass per accedere a determinati servizi e attività, a partire da giorno 6 agosto. A proposito di ciò, nei drive in di Catania e Acireale, dove mediamente vengono fatti circa 1800 tamponi al giorno, nell’ultima settimana il numero dei positivi è aumentato, ma il dato è in linea con la media nazionale. Nell’area metropolitana arriveranno dalla prossima settimana anche i camper itineranti per le vaccinazioni per incrementare e sensibilizzare la campagna di vaccinazione anti-covid.

La somministrazione diventerà ancora più capillare e si potranno raggiungere luoghi di aggregazione, ma anche le località più remote e lontane dai centri vaccinali. La struttura mobile, con medici e informatici, sarà attiva per tutta l’estate. E a proposito i ciò, la Regione Siciliana ha informato che saranno attivi gli “open days” per tutta la popolazione con età maggiore a 12 anni. 

“L’attenzione è massima – spiega il commissario per l’emergenza Covid a Catania, Pino Liberti – e il lavoro del mio ufficio prosegue su più fronti: info point in tutta la provincia per fornire informazioni a tutto campo e facilitare le prenotazioni, drive in sempre attivi, a Catania e Acireale, per i tamponi su base volontaria, nuovi punti vaccinali che si affiancano agli hub e agli altri siti già operativi”.

All’Aeroporto Fontanarossa, dove da lunedì scorso è stata allestita una nuova area tamponi per i passeggeri in transito, il test è obbligatorio anche per chi arriva da Francia, Grecia e Paesi Bassi o per chi vi ha soggiornato nei 14 giorni precedenti. Lo prevede una nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Le stesse misure di prevenzione anti-covid sono già previste per chi proviene da Spagna, Portogallo e Malta, oltre che da alcuni Paesi extraeuropei, come disposto dal Ministero della Salute. A Fontanarossa fino ad ora sono stati fatti circa 700 tamponi e scoperti 7 positivi, su tutti è stato disposto il sequenziamento. I passeggeri risultati positivi provenivano da Spagna, Malta e Grecia.