Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Polizia di Stato: bando per 1.227 allievi agenti

concorso Polizia di Stato
Si avvicina la scadenza del bando per il nuovo concorso Polizia di Stato: le forze dell'ordine sono alla ricerca di 1.227 allievi agenti da assumere.

Concorso Polizia di Stato: è stato recentemente pubblicato un bando di concorso per l’assunzione di 1227 allievi agenti da inquadrare nelle fila delle forze dell’ordine italiane. Di certo saranno in molti ad essere interessati ad una simile opportunità, anche se il concorso prevedere delle riserve.

Infatti, secondo quanto riportato sul bando ufficiale, i posti messi a concorso sono rivolti solo a quelle persone che entro la data di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione sono volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 6 mesi continuativi, in rafferma annuale o in congedo al termine della ferma annuale, oppure sono volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

Di seguito, ecco quali sono le principali scadenze, requisiti e prove da sostenere per poter superare il concorso.

Concorso Polizia di Stato: requisiti

I requisiti principali necessari per i candidati che vogliono partecipare al concorso Polizia di Stato sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • per i volontari delle Forze armate in servizio o in congedo alla data del 31 dicembre 2020, diploma di scuola secondaria di primo grado o equipollente;
  • per i volontari delle Forze armate arruolati dal 1° gennaio 2021, diploma di scuola secondaria  di secondo grado che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario o equipollente;
  • aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 26° anno di età. Quest’ultimo limite è elevato, fino ad un  massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati.

Per quanto riguarda le specifiche varie ed eventuali sugli altri requisiti richiesti per poter partecipare al concorso della Polizia di Stato, si consiglia la visione del bando integrale.

Prove e fasi del concorso

Il concorso Polizia di Stato prevedrà diverse fasi e prove da superare, come quelle elencate di seguito:

  • prova d’esame scritta;
  • prova di efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali;
  • valutazione dei titoli.

Secondo quanto riportato nel bando, il mancato superamento di una prova o accertamento tra quelle presentate comporterà l’esclusione dal concorso. Inoltre, si specifica che le prove si terranno nel rispetto delle normative di prevenzione Covid 19. Infine, le eventuali candidate in stato di gravidanza saranno ammesse d’ufficio anche senza sostenere la prova di efficienza fisica. Tuttavia, quest’ultima dovrà essere sostenuta alla prima sessione concorsuale utile una volta portata a termine la gestazione, anche se questo avverrà in conseguenza al superamento dei limiti di età previsti.

Concorso Polizia di Stato: domanda di partecipazione

Per quanto riguarda la presentazione della domanda di partecipazione al concorso, essa deve essere trasmessa entro il trentesimo giorno dalla pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, vale a dire entro il 15 agosto 2021.

La richiesta va presentata esclusivamente online dal sito indicato nel bando ufficiale, andando nella sezione “Concorso pubblico”, dalla quale sarà possibile accedere al sistema tramite SPID o CIE (Carta di identità elettronica). Si specifica che non è possibile modificare una domanda già inviata: infatti, bisognerà annullare quella già pronta e inoltrarne una nuova, nel rispetto della scadenza già indicata.

Per verificare i passaggi per la corretta compilazione della domanda di partecipazione e per ulteriori informazioni necessarie per accertarsi che il procedimento di richiesta venga svolto in maniera opportuna, si consiglia di visionare il bando integrale caricato sulla Gazzetta Ufficiale.

Concorso polizia penitenziaria 2021 per funzionari: si cercano laureati