Attualità

Vaccino antinfluenzale, in Sicilia parte maxi campagna: tutte le informazioni

vaccino influenza
La Regione Siciliana ha annunciato il via di una maxi campagna vaccinale contro l'imminente influenza stagionale. Ecco i soggetti a rischio.

Tra poche settimane l’abbassamento delle temperature e il clima più rigido porteranno con sé anche la consueta influenza stagionale. Quest’anno, ancora più che in passato, vaccinarsi sarà fondamentale, così da scongiurare che i normali sintomi influenzali possano essere confusi con quelli analoghi da Covid-19. La Regione Siciliana, quindi, ha predisposto una maxi campagna vaccinale, che avrà lo scopo di immunizzare il maggior numero di siciliani dalle influenze stagionali.

Vaccino antinfluenzale: quando e dove si farà

La data ufficiale per l’inizio della somministrazione del vaccino sarà il 5 ottobre. Si tratta di un notevole anticipo, considerato che le campagne vaccinali degli scorsi anni partivano almeno un mese più tardi. A dispetto del passato, inoltre, le dosi saranno aumentate di più di un terzo, laddove, normalmente, le dosi passate non raggiungevano il milione di unità somministrate.

Inutile sottolineare, quindi, come si tratterà di un’operazione titanica, la quale fa sorgere più di qualche dubbio sulla buona riuscita nei tempi prefissati della campagna di vaccinazioni. La principale preoccupazione che affligge in primis sanitari e medici di base riguarda la reale probabilità che le dosi risultino necessarie a rifornire una regione con cinque milioni di abitanti.

In secondo luogo si pone la questione degli spazi. Quando arriveranno le dosi, infatti, ai medici di famiglia occorreranno ambienti adeguati e ampi per garantire le norme di sicurezza e le distanze. Per questa ragione il Governo regionale ha predisposto l’uso di spazi come palestre, chiese e strutture idonee messe a disposizione dai privati.

Campagna antinfluenzale 2020: chi può richiedere gratis il vaccino

Come espresso nella circolare del Ministero della Salute, quest’anno le categorie di cittadini che potranno accedere gratuitamente al vaccino è stata estesa, comprendendo anche i cittadini over 60 (non più over 65). Le categorie a cui è caldamente consigliata la vaccinazione e che potranno ricevere gratuitamente le dosi sono:

  • coloro i quali rientrano tra i pazienti ad alto rischio di complicanze o ricoveri correlati all’influenza;
  • soggetti di età pari o superiore a 65 anni;
  • soggetti addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo e alcune categorie di lavoratori;
  • personale che, per questioni lavorative, è a contatto con animali che potrebbero essere fonte di infezione da virus influenzali non umani;
  • donatori di sangue.

Il vaccino sarà obbligatorio per i medici, gli infermieri e gli operatori delle strutture sanitarie e di assistenza. Gli under 60 e le persone non considerate a rischio, invece, potranno acquistare in farmacia il vaccino, che si orienterà su una fascia di prezzo tra i 15 e i 20 euro.


Vaccino antinfluenzale: arrivano 17 milioni di dosi, ma solo l’1,5% si trova in farmacia