Terza Pagina

Cerchi un lavoretto per arrotondare? Ecco 4 idee sempre valide

Sei alla ricerca di un lavoretto per arrotondare? Ecco qualche idea, semplice e sempre valida, che potrebbe permetterti di mettere da parte qualche soldo.

Le vacanze estive stanno terminando e i nostri portafogli sono più vuoti del solito, a causa dei soldi spesi in vacanza o ad arricchire i nostri armadi con i vestiti in saldo da luglio. Attualmente risparmiare ci sembra difficile, se pensiamo alle spese che dobbiamo sostenere tra le bollette e le tasse, ma non è impossibile.

Infatti, per salvare il nostro portafogli dallo svuotamento totale e riuscire a mettere qualcosa da parte, non è necessario dedicarsi a un risparmio eccessivo, ma si possono svolgere un piccolo lavoretto per arrotondare, magari in contemporanea all’impiego di lavoro o allo studio.

Vediamo qualche idea.

1. Lavoretti creativi

Il primo passo per trovare un lavoretto è inventarlo: esprimere la propria creatività, il proprio talento in modo costruttivo può rappresentare un doppio vantaggio. Infatti, trasformare il nostro hobby in una piccola attività redditizia può rendere ancora più piacevoli le ore di svago. Ad esempio, se si ha un particolare talento in pasticceria, si possono vendere le proprie torte tramite delle foto postate online, o su prenotazione.

Esistono diversi siti che permettono di fare tutto ciò, in quanto promuovono le attività di artigianato. Anche creare collane o charms può essere un lavoretto, in quanto tutto ciò che è fatto a mano è unico, perciò vendibile a prezzo di artigianato. La stessa cosa vale per i ricami, le borse in pelle e le T-shirt decorate con disegni fatti a mano.

2. Mercatini dell’ usato

Abbiamo a casa degli oggetti che non usiamo più? Possiamo venderli al mercatino dell’usato più vicino. In questo modo, avremo guadagnato dei soldi riordinando la casa da quelle cianfrusaglie che ci danno solo fastidio.

Inoltre, la compravendita dell’usato ormai è facilissima con i siti internet. Basta collegarsi sul proprio profilo Amazon, o Ebay e molti altri, per poter vendere qualsiasi cosa, dal lampadario della nonna, ai vecchi libri di scuola che non usiamo più.

3. Lavoretti online

Se la scrittura è la vostra passione, potete farla diventare un passatempo redditizio tramite l’impiego in alcune riviste locali o siti internet. Ovviamente, il lavoro svolto deve essere conciliabile con il proprio impiego o lo studio, ma se si tratta di poche ore a settimana, con un po’ di organizzazione si può fare tutto. Addirittura, potreste chiedere di scrivere in riviste specializzate in cucina, sport, o qualunque sia la vostra passione.

Un’altra opportunità di guadagno online è quella di accettare le collaborazioni online con brand di make-up e beauty. Quante volte abbiamo visto sui social net-work la pubblicità di un particolare rossetto, o un mascara, realizzata tramite la recensione di un personaggio famoso? Ebbene la situazione non è strana, se non che, il fenomeno si è diffuso talmente tanto da coinvolgere anche la cosiddetta “gente comune”. Volendo, tutti possono diventare rappresentanti di piccoli e medi brand di cosmetica, basta accettare le collaborazioni e fare delle recensioni dei prodotti che inviano tramite pacchi. Un paio di foto ogni tanto, una recensione e il gioco è fatto.

4. Sport e animali

Se l’unica cosa che ti fa stare bene quando non lavori è lo sport, anche in questo caso puoi far diventare questa passione un utile lavoretto. Infatti, se le passeggiate nel parco sono il tuo attimo di relax, diventando dog-sitter puoi goderti dei pomeriggi rilassanti portando a spasso un animale domestico altrui e verrai pure pagata! Ci sono diversi siti tramite cui si può fare domanda di impiego come dog-sitter e, da lì, basterà mettersi d’accordo con il padrone del cucciolo per concordare con precisione quando potrai portarlo a spasso e il prezzo delle passeggiate.

Insomma, trovare un lavoretto non molto impegnativo e redditizio è possibile. Basta avere un po’ di inventiva e cercare di conciliarlo con le proprie passioni, in modo da non trasformarlo in un’altra fonte di stress.